Dunque, dopo il voto su di un sondaggio effettuato in una piattaforma privata di una esigua minoranza di italiani (lo 0,5% per la precisione), il Governo delle poltrone, deciso a Bruxelles e Berlino, con la benedizione speciale di papa Bergoglio, del signor Soros e di tutte le ONG che sui clandestini speculano, raccattano e ingrassano, può prendere vita.
Un Governo antipopolare che ha come unico scopo la conservazione del potere e l’eliminazione di un personaggio scomodo e giudicato “pericoloso” per l’ordine costituito: Matteo Salvini.
Prende vita un Governo che getta la Repubblica italiana nel suo momento più buio dal giugno 1946 ad oggi
Noi non ci arrendiamo.
Non daremo tregua a chi pensa di prendersi gioco di noi, vietandoci di esprimerci attraverso il nostro voto.
Da questo momento la lotta a questo governo sarà senza quartiere.
Senza risparmio.
Senza tregua.
Fino al giorno in cui il potere sarà costretto – sull’onda dell’indignazione popolare – ad indire nuove elezioni.
E sarà un trionfo.

vittorio belluso

Mi Piace(8)Non Mi Piace(5)
Print Friendly, PDF & Email