Nessun dorma-Etv: puntata coi politici locali eletti

Il problema della Lega?   Che si fa carriera solo con la militanza. Ma con la militanza – cosa permessa solo a chi ha a disposizione molto tempo libero – non si diventa leader. Ma solo bravi soldatini.
Ecco perchè – a nostro immodesto avviso – i due parlamentari della Lega eletti a Como, dubitiamo che siano entrambi all’altezza della chiamata.
Zoffili, per esempio, ieri sera alla trasmissione di Espansione tv ‘Nessun dorma’, non ha dato una grande dimostrazione di sè.

A tratti arrogante con chi aveva di fianco, ha usato toni troppo alti, interrompendo spesso gli interlocutori presenti, spettatori e pubblico da casa, riuscendo infine a proporre, come assessore al turismo in giunta a Milano, il buon Turba che, senza nulla togliere ai suoi meriti, non può valere il confronto con Alessandro Fermi, il cui lavoro di questi anni non è stato da Zoffili riconosciuto.

Crediamo che la Lega, se davvero vuole proporsi come forza di governo credibile e autorevole, deve ora dare spazio agli intellettuali, magari professionisti che vengono dal mondo del lavoro, unici che possano confermare a gioco medio lungo la Lega nelle posizioni di peso uscite dalle urne domenica scorsa.
A tale pro un nome ce l’abbiamo da proporre a Matteo Salvini: Roberto Moscatelli: un lavoratore, un militante, un moderato, una testa pensante.

vittorio belluso

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email