Notizia ufficiosa

La notizia che Vi offriamo oggi è solo ufficiosa, non confermata da fonti ufficiali, ma degna di fede.

Siamo in grado di affermare che nel tessuto organizzativo del servizio di S.O.S, a Varese, si sono resi conto, analizzando i tracciati GPS, che gli itinerari che i mezzi percorrono per raggiungere il vicinissimo ospedale sant’Anna non hanno senso.
Pare i tempi di percorrenza siano più alti rispetto alle aspettative medie di molti minuti.
E questo perchè le ambulanze, a causa degli innumerevoli dossi disseminati fra la via per Montano e la via Ravona, impongono di percorrere la via più lunga, passando da Prestino, di una decina di chilometri.
Chilometri che si traducono in minuti preziosi, talvolta decine di minuti, che possono fare la differenza fra la vita e la morte.
Del resto non risulta possibile transitare con le sirene spiegate sui dossi, mentre si sta praticando un massaggio cardiaco, o si sta cercando una vena per inserire l’ago di una flebo, o si sta contenendo una frattura grave.
Noi, da sempre contrari ai dossi, non potremo che plaudire un’eventuale ordinanza prefettizia, che pieghi alla ragione una giunta evidentemente impreparata in materia.
Staremo a vedere, se queste”voci”, si tradurranno in fatti.

Mi Piace(10)Non Mi Piace(3)
Print Friendly, PDF & Email