Le autostrade non vanno nazionalizzate perché da uno Stato che sta pensando di assumere altri 450 mila statali come forma di voto di scambio, che fa pagare il canone Rai – azienda che è in profondo rosso praticamente da sempre– nelle bollette della luce senza privatizzarla come sarebbe logico e giusto, che pensa di introdurre il reddito di cittadinanza a favore dei nullafacenti caricando ulteriormente di tasse gli sventurati che – soli – restano a pagare le tasse più alte d’Europa, non ci si può aspettare niente di buono.
Caso mai non bisogna più permettere che i privati le possano gestire senza controlli nè parametri imposti fra costi e ricavi con un tetto equo alla marginalità. … del resto quello che é successo a Genova è successo perché privato e Stato erano complici. Chi era il controllore e chi il controllato?

vittorio belluso

Mi Piace(2)Non Mi Piace(4)
Print Friendly, PDF & Email