La notizia appresa ieri dal TG3 è che l’amministrazione ha stanziato altre 50 mila euro per potenziare il servizio di videosorveglianza a San Fermo, facendo del nostro Comune il Comune più videosorvegliato d’Italia.
Peccato però che i vigili siano solamente due, e, pur essendo bravissimi ma non possedendo il dono dell’ubiquità, o sono sulla strada, o sono in sala operativa, o sono di riposo. (Come tutti gli esseri umani che lavorano).
E ciò per un contratto che non può  coprire tutte le ore in cui servirebbe una presenza della Polizia Locale.
Torniamo a ripetere, come già abbiamo evidenziato rivolgendoci in diretta al nostro sindaco a Espansione TV, che le telecamere non servono se non si dà loro la possibilità di fornire alle Forze dell’Ordine gli indizi utili a catturare i malviventi in tempo reale, e non dopo che hanno devastato una casa.
Oltretutto, abbiamo visto sotto le festività natalizie a cosa hanno sortito le nostre telecamere: furti avvenuti o tentati? Centinaia!
Ladri colti in flagrante? Zero
Ladri arrestati nei giorni seguenti? Zero.
Quindi, caro Sindaco, si dia una svegliata!
Abbiamo capito che vuole entrare nei guinness dei primati come il Comune d’Italia col più alto numero di telecamere e di dossi, ma è altro che vogliamo!
Vogliamo più sicurezza!
Quella vera, quella reale.

vittorio belluso

Mi Piace(21)Non Mi Piace(6)
Print Friendly, PDF & Email