9 maggio: Anniversario proclamazione dell’Impero

Il memorabile discorso di Mussolini per la proclamazione dell’Impero.

Oggi 9 Maggio 1936, XXJV anno dell’Era Fascista un grande evento si compie.
L’Italia ha finalmente il suo Impero.
Impero Fascista perchè porta i segni indistruttibili della volontà e della potenza del Littorio romano, perchè questa è la meta verso la quale durante quattordici anni furono sollecitate le energie prorompenti e disciplinate dalle giovani e gagliarde generazioni italiane.
Impero di pace perchè l’Italia vuole la pace per sè e per tutti e si decide alla guerra soltanto quando vi è forzata da imperiose incoercibili necessità di vita.
Impero di civiltà e di umanità per tutte le popolazioni dell’Etiopia. Questo era nella tradizione di Roma, che dopo aver vinto, associava i popoli al suo destino.
Ufficiali, sottufficiali, gregari di tutte le Forze Armate dello Stato. in Africa e in Italia, Camice Nere, Italiani e Italiane, il Popolo italiano ha creato col suo sangue l’Impero. Lo feconderà col suo lavoro e lo difenderà contro chiunque con le sue armi.
In questa certezza suprema levate in alto, legionari, le insegne, il ferro e i cuori a salutare, dopo quindici secoli, la riapparizione dell’Impero sui colli fatali di Roma.

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email

16 commenti su “9 maggio: Anniversario proclamazione dell’Impero”

  1. Marco Augusto, anch'io ti mando un cordiale saluto. Vero , mi sono divertito. Ma ora facciamo sul serio. Visto che il nostro condottiere a giusta ragione si è rotto i pendacoli con i Git e i Cavallaschini che non gli hanno dato credito e dunque si è ritirato dall'agone per le prossime elezioni. Personalmente non sono convinto all'invito a disertare le urne, cosa ne pensi? Non sarebbe opportuno contattare l'opposizione al traditore Mascetti, e trovare qualche punto in comune per il nostro amato paese ?

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(3)
  2. Carissimi, Nuvola Azzurra e Cesare Augustolo, non so chi siete, anche se ho dei sospetti, penso di avervi fatto divertire, di certo non vi ho fatto cambiare le vostre idee.
    E da parte mia anch'io mi sono divertito a rispolverare delle pagine gloriose, molto spesso volutamente dimenticate, di questa nostra povera Italia.
    Un caro cordiale e amichevole saluto. Marco
    P.S. per nuvola azzurra, Un tempo gli uomini vivevano nelle caverne e non c'era il fascismo.

    Mi Piace(5)Non Mi Piace(0)
  3. Augustolo, i grandi fasti imperiali sono ancora presenti nella tua "Corte" dove il cesso era in comune e l'acqua si tirava su col catino legato ad una cordicella. Mentre Il nostro Dux se la spassava nella villa del Soldo in compagnia della poetessa Margherita Sarfatti, che per poco non finiva in un campo di concentramento. Il tutto ben documentato nel tuo libro "Frammenti di Storia" Con quale pudore puoi dire che "non si stava poi così male e che tutti ci rispettavano"

    Mi Piace(2)Non Mi Piace(7)
  4. Marco Augusto non difendere l'indifendibile. Che tu sei stato bene a quel tempo non vuol dire un bel nulla, chiedilo ad altri che si opponevano al Paradiso fascista e venivano convinti a manganellate e cure di altro genere ed ora finiamola con queste baggianate .

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(10)
  5. Augustino, mi hai convinto. Da oggi in avanti metterò all'acchiello della giacca un distintivo del fascio littorio sempre se riuscirò a trovarlo dal rigattiere. Un fraterno e cameratesco saluto

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(11)
  6. In risposta sia a Nuvola sbiadita e a Cesarino, faccio presente (non volevo dirlo) che io sono nato al tempo dell'Impero, ho seguito i fatti e ho potuto costatare che non si stava poi così male come ora molti dicono (Si stava meglio quando si stava peggio) toccando realmente con mano come si viveva.
    Faccio inoltre presente che quando uno non sa cosa dire dice: sei un fascista, senza sapere nemmeno cosa dice.

    Mi Piace(11)Non Mi Piace(4)
  7. Cavaliere Marco , certo che si mettono a ridere quando diciamo di essere italiani soprattutto grazie a voi ed alla storia che avete scritto. Ancora ne godiamo i risultati ereditati dalla vostra saggezza, lungimiranza e coerenza. Capita andando all'estero di essere apostrofati in senso dispregiativo con il termine Fascista appena ci identificano come italiani.

    Mi Piace(2)Non Mi Piace(12)
  8. Nuvola Azzurra...e quindi? Di quel periodo potranno solo parlare i vecchi bacucchi che l'hanno vissuto di striscio ascoltando le fanfaronate dei vecchi loro padri che raccontavano fasti il più delle volte immaginari ,dimenticando di parlare degli innumerevoli misfatti e delle relative figura di palta compiuti dal movimento . La ringrazio per le sue lodi ma non sono geniale . Ho solo fin da giovane coltivato il piacere del sapere affascinato dalla mia ignoranz,a cosa che molti invece pensano di esserne immuni con le conseguenze che sono facilmente immaginabili

    Mi Piace(0)Non Mi Piace(12)
  9. Augustolo, all'epoca dei fatti e misfatti imperiali non eri ancora nato. Pur essendo un fanciullo precoce e geniale anche tu sei caduto nella trappola della demagogia, della propaganda e del populismo all'ombra del campanile...

    Mi Piace(2)Non Mi Piace(11)
  10. Certo mio caro Cesare Augustolo
    Al tempo dell'Impero l'Italia era temuta e rispettata.
    Ora al sentire la parola Italia tutti si mettono a ridere.

    Mi Piace(15)Non Mi Piace(2)
  11. Cara nuvola azzurra forse un po meno azzurra e un po più nera ma di rabbia perchè il nero mi sembra che non ti vada molto a genio.
    Ricordati che la storia la fanno i vincitori. Facciamola fare almeno una volta dai perdenti, forse sarà più veritiera.
    Ricordati che gli avvenimenti io li ho vissuti e toccati con mano non per sentito dire come molti storici attuali.
    Non voglio fare il professore perchè non sono all'altezza ma gli avvenimenti vanno approfonditi nelle minime sfumature . Forse verranno meglio capiti e interpretati. Non vanno guardati con i paraocchi come quelli degli asini.

    Mi Piace(16)Non Mi Piace(3)
  12. Cav. Marco con i se e i ma la storia non si fa. (Scusi la rima banale che però ben si accoppia con quella ben più intelligente: Duce, Duce sei la luce oppure Giovinezza , Giovinezza primavera di bellezza e via di questo posso all'insegna di un elevato spessore intellettuale)

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(11)
  13. Se dopo la conquista dell'Impero all'Italia non avessero imposte le sanzioni (volute dall'Inghilterra) buttandoci in mano alla Germania (e da lì arrivavano i treni carichi di carbone, unica frontiera aperta) le cose sarebbero andate diversamente.
    Come vedi la colpa è stata sopratutto di altri cara mia nuvola azzurra,

    Mi Piace(17)Non Mi Piace(4)
  14. Forse sarà per rivivere il fasto dell'impero (!?) che il cavaliere Marco ospita immigrati di colore e non perde occasione per ricordarcelo.

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(20)
  15. Parole pesanti Marco, dopo l'ubriacatura del popolo italico, questo retore ha lasciato in eredità : l'Italia con confini ridotti la distruzione di un grande patrimonio artistico con morti, feriti e pezze al culo

    Mi Piace(8)Non Mi Piace(15)

I commenti sono chiusi.