Ricorre oggi 9 maggio il settantaseiesimo anniversario della proclamazione dell’Impero Mussoliniano, in cui in Italia si rinverdivano i fasti dei Cesari e l’Italia Imperiale era temuta e stimata da tutte le nazioni.
Purtroppo come sempre accade nella storia, raggiunto l’apice Mussolini incappò in madornali errori e dopo i fasti di gloria siamo tornati ad essere la solita Italia da tutti derisa.

Di seguito pubblichiamo uno stralcio del memorabile discorso del Duce riprodotto su un bassorilievo in bronzo di proprietà di un collezionista:

Il popolo italiano ha creato col suo sangue l’Impero,lo feconderà col suo lavoro e lo difenderà contro chiunque con le sue armi.
In questa certezza suprema levate in alto legionari le insegne, il ferro e i cuori a salutare dopo quindici secoli la riapparizione dell’Impero sui colli fatali di Roma.
Ne sarete voi degni?
Questo grido  è come un giuramento sacro che vi impegna innanzi a Dio e innanzi agli uomini per la vita e per la morte”.
 
Mi Piace(2)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email