28 ottobre: anniversario della marcia su Roma

Ricorre oggi, 28 ottobre, l’anniversario della marcia su Roma ideata e pianificata a Cavallasca di San Fermo alla villa del Soldo ove Mussolini si trovava la notte del 28 ottobre in attesa degli sviluppi.

Dopo la presa del potere di Mussolini in Italia si avviò una fase di stabilità e prosperità uscendo quasi indenne dalla crisi economica mondiale del 1929, sino ad indurre il presidente americano Roosevelt a mandare un emissario in Italia per vedere quali misure erano state adottate dal governo italiano per essere usciti in così poco tempo e in modo straordinario dalla crisi.

Purtroppo dopo anni di benessere il regime incappò in madornali sbagli che lo portarono alla disfatta e alla tragica fine di Benito Mussolini.

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email

7 commenti su “28 ottobre: anniversario della marcia su Roma”

  1. Va be , ho capito sei un democratico nostalgico come tutti gli ex D.C. Ora aspetto che tu mi ricordi , caro Augusto che sei così attento alla storia , la ricorrenza della battaglia di Zama.

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(9)
  2. Io non ho dato nessun giudizio. Il giudizio lo hai dato tu caro compaesano. Io non sono ne di destra ne di sinistra sono solo democratico.

    Mi Piace(8)Non Mi Piace(0)
  3. Al paesano destrorso ricordo che l'operato dell'uomo è sottoposto al giudizio della storia e non al voto della fiducia ironizzato. Quel "periodo" dalla storia è stato giudicato violento e nefasto per l'umanità. Piantiamola una buona volta con questi riferimenti che di fatto, camuffati da ricorrenze storiche, trasmettono un nostalgico rimpianto di quei momenti e vediamo di non ciurlarci nel manico, cari balilla di quei tempi che furono.

    Mi Piace(2)Non Mi Piace(11)
  4. La storia bella o brutta che sia non si può cancellare (fa parte della civiltà di un popolo) anche se a molti a cui non
    fa piacere vorrebbero cancellarla. (io mi sono limitato solo ai fatti, senza nessun commento. Il commento lo lascio ad altri)

    .

    Mi Piace(14)Non Mi Piace(0)
  5. La storia è storia, quando è condivisa e anche quando da fastidio.
    Molti,sopratutto sinistrorsi vorrebbero fare come il nostro attuale regime,"IMPORRE CON LA FIDUCIA"la loro legge,condivisibile o meno che sia.

    Mi Piace(11)Non Mi Piace(1)
  6. Pochi sanno che la notte del 27 sul 28 ottobre 1922, giorno in cui, alle h 17 del pomeriggio, il re Vittorio Emanuele III conferì a Roma a Mussolini l'incarico di formare un nuovo governo, il futuro duce la passò qui a Cavallasca, nella residenza della sua amante e musa Margherita Sarfatti, incerto sul dafarsi e assetato di consigli.
    Alle 6 del mattino del 28, il futuro duce lasciò il 'Soldo' per andare alla stazione di Como Borghi, da cui, con un treno della Nord, si recò a Milano, per poi cambiare salendo su di un vagone letto delle ferrovie della Stato con destinazione Roma.

    Mi Piace(18)Non Mi Piace(3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*