Ecco, secondo la nostra ricostruzione, la vera storia della Viola 88, la squadra di calcio nata dalla fusione delle squadre del Cavallasca e la Cacciatori delle Alpi di San Fermo della Battaglia, avvenuta negli anni 80.

Un progetto ambizioso che, purtroppo, ebbe una vita relativamente breve.

La storia

La collaborazione tra Gs Cavallasca e Cacciatori delle Alpi fu promossa da inizialmente dal prof. Luciano Manuini, di Cavallasca e da Enrico Corti e dal compianto Parravicini.

L’iniziativa ebbe modo di decollare grazie a Vittorio Panzeri, (foto) in qualità di sponsor e Presidente onorario, coinvolto nella nobile iniziativa da Bruno Rovetta, personaggio eclettico e sempre pieno di iniziativa.

Il prof. Manuini, grazie all’esperienza 25ennale in qualità di allenatore della squadra di football di Cavallasca, mise la propria persona a disposizione del progetto viola 88.

La nobiltà dello scopo dell’iniziativa, cui aderì esternamente anche Marco Frigerio, fu di tentare di strappare quanti più giovani fosse possibile alla droga, allora dilagante in tutta la provincia di Como, i cui effetti devastanti sulla formazione dell’individuo cominciavano ad essere evidenti a tutti.

Lo scopo dell’iniziava era non tanto l’insegnamento di una disciplina sportiva, pur affrontata con cipiglio semiprofessionistico, ma l’importanza di alcuni valori societari, primi fra tutti l’educazione comportamentale ed il rispetto per il prossimo, creando una linea di continuità fra lo sport praticato ed il processo educativo.(mens sana in corpore sano).

Tale nobile iniziativa durò alcuni anni ed ebbe effetti molto positivi sulla formazione di tanti giovani sia di San Fermo che di Cavallasca, come molti di loro, ancora oggi,a distanza di oltre 20 anni, ricordano bene.

Iniziativa che si sostenne solo grazie al mecenatismo di persone del calibro di un Vittorio Panzeri, di un Luciano Manuini e di un Enrico Corti.

L’iniziativa venne poi superata dalla promozione, da parte del Gruppo Sportivo di Cavallasca guidato dall’appena nominato Presidente (1992) Gerardo Marcello, dall’iscrizione a pagamento alla scuola calcio, con iscrizione alla terza categoria dei tornei provinciali.

Questa è la storia della Viola 88.

Di seguito, le iniziative che furono promosse dalla dirigenza sopra elencata per il Gs Cavallasca:

  • La festa di S, Rocco,
  • La oggi tradizionale Festa di fine anno dell’atleta con SS Messa e omaggio del panettone,
  • Il Calendario omaggiato dai volontari insieme ai sacchi di raccolta dell’immondizia.
  • La castagnata in piazza della Chiesa.

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email