Strano papa questo papa: parla spesso a sproposito ma quando deve (o dovrebbe) tace

Più di Rajoy che ha usato l’intimidazione violenta per tentare inutilmente di tenere la gente lontana dai seggi, lascia perplessi questa Europa. Dov’è?? Perché non parla dopo i fatti di Catalogna?? La Catalogna non è forse in Europa?? Ipocrita!! Dica che i soldi dei catalani le fanno comodo. Lo dica, questa Europa di ciarlatani filo immigrazionisti, sfruttatori e parassiti.
E il papa? Perché non parla di domenica? L’abbiamo sentito ultimamente benedire gay, lesbiche, trans e immigrati, imporre ai parroci l’accoglienza dei clandestini negli oratori … ma sulla Catalogna manco una parola!!

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email

4 commenti su “Strano papa questo papa: parla spesso a sproposito ma quando deve (o dovrebbe) tace”

  1. Se guardassimo la cartina di 3.000 o 4.000 anni fa la geopolitica era ancora diversa. Non se ne esce. C'è gente che non vuole prendere atto della storia e comprendere che questo momento storico ha situazioni ( immigrazioni di massa) ed equilibri che si adattano alla realtà dinamica di ora e non di allora. Autodeterminazione dei popoli. Mi vien da ridere sentire queste cose e verificarne la coerenza di chi le pronuncia. Vi ricordate il tempo della Padania entità nata nella fantasia di alcuni dopo abbondanti libagioni , ebbene immaginiamo che si fosse realizzata . Oggi potremmo essere qui a discutere il referendum per l'autodeterminazione del popolo di Garzeno da quello di Germasino. Vi sembrerà strano ma i due paesi che sono confinanti parlano dialetti diversi conseguenza della loro storia. Gli antichi Garzenat andavano a lavorare in Svizzera e il loro dialetto risente delle influenze romance e tedesche, quelli di Germasino andavano a lavorare come scaricatori di porto a Palermo ed il loro dialetto, i loro costumi , i loro santi e molti nomi femminili sono " Concetta, Concettina ecc. risentono di questo trascorso. Cosa facciamo a questo punto? Vogliamo negare la loro autodeterminazione e ritornare ai tempi in cui quelli di s. Agata venivano presi a sassate se andavano nel rione di S. Bartolomeo ? Credo che quello che è avvenuto sia stata un forzatura politica più che una legittima autodeterminazione popolare oltre al fatto che il responso delle urne è nettamente minoritario rispetto la maggioranza della popolazione catalana. Comunque per evitare queste situazioni si introduca il quorum e poi votiamo.

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(6)
  2. osserviamo per un attimo una cartina d'Europa, o del mondo, di 20, 50, 100, 150 anni fa.
    Scopriremo che i confini erano completamente diversi.
    Quindi proprio non si capisce perchè, in questa Europa sfruttatrice di popoli a vantaggio dei grandi capitalisti (quelli che le tasse le pagano nei paradisi fiscali), improvvisamente i confini delle nazioni debbano diventare un qualcosa di statico, immutabile.
    E eversivo chi, sulla spinta della sacrosanta autodeterminazione dei popoli a costituirsi tali differenziandosi da coloro coi quali non si riconosce più (o si sente sfruttato), (come sancito nero su bianco sulla carta costitutiva europea in base al principio del diritto dei popoli di autodeterminarsi), vorrebbe modificarli.
    E' una incongruenza.
    Le guerre di indipendenza, il terrorismo, sono sempre esistiti.
    E a motivarli proprio le prese di posizione come quella che Madrid ha preso nei confronti di Barcellona.
    Quindi, aspettiamoci di tutto.
    E quando sarà, ognuno si prenda le proprie responsabilità.
    ... Perchè è esattamente questo che accadrà.

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(2)
  3. Non sapremo mai quanti sarebbero andati a votare senza la paura dei manganelli della Guardia Civil.
    in ogni caso poca lunghimiranza di Rajoy. bastava farli votare. Probabilmente sarebbe andato a votare anche meno del 40%, come nel 2014, ma la mossa di far arrestare gli organizzatori due settimane prima ha creato un hype mediatico non indifferente, ha catalizzato l'attenzione del mondo e polarizzato sulla questione anche i moderati e i più freddi sulla questione (vedasi Sindaca Ada Colau, notoriamente fredda nei confronti dell'indipendentismo che ha definito Rajoy codardo e il discorso del Re come non degno di un capo di stato).
    dopo il referendum si sarebbe potuto discutere, numeri veri alla mano, oltre che far invalidare il referedum. la prova di forza l'hanno vinta con la loro determinazione e non violenza i catalani alla urne.

    Mi Piace(10)Non Mi Piace(2)
  4. Ma cosa mai dovrebbe dire il Papa ? Piuttosto noi dovremmo interrogarci sul significato e sulla portata delle leggi. Le violenze che si sono verificate in Catalogna sono la conseguenza della demenza dei politici. Ma vi pare democratico un "referendum consuntivo", esattamente come quello che ha deliberato la fusione Cavallasca-S. Fermo, che ritiene legittimo il risultato non tenendo conto del quorum di affluenza degli aventi diritto al voto ma solo della maggioranza dei votanti ? In Catalogna sono andati ha votare 2.2mil. di cittadini contro i 7.5 circa di mil. di aventi diritto al voto, cioè circa il 30% e rilevante diventa il 90% della volontà espressa cioè che 1,9mil di catalani vogliono l'indipendenza su di un totale di 7,5mil di cittadini catalani cioè il 25% del totale è favorevole alla indipendenza e con questo risultato si pretende pure di avere ragione? Qui si pretende di far passare come martiri la volontà di 1/4 dei cittadini contro i 3/4 che non si sono espressi? E' il trionfo della oligarchia, altro che democrazia! La stessa cosa è successa nella nostra realtà perché non dimentichiamoci che solo il 38% dei sanfermini sono andati a votare che di certo non sono l'espressione di una maggioranza e la fusione è stata deliberata sulla maggioranza (80%) di una minoranza. Volete sapere come finirà il prossimo referendum sulla autonomia regionale? Vinceranno i sì, ma temo che al voto non avremo una affluenza del 30%. Questi referendum sono un imbroglio politico ,voluto dai politi al potere per raccontare balle al solito popolo bue che di riflettere e capire poco gli importa. Basta vociare comunque e sempre: "Piove governo ladro". Svegliatevi una buona volta!

    Mi Piace(8)Non Mi Piace(7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*