Solo ieri pomeriggio ci siamo resi conto di quanto la decisione del sindaco di Grandate – l’amica Monica Luraschi – sia stata improvvida.

Chiudere il passaggio a livello delle ferrovie nord di Grandate Breccia ha come conseguenza diretta l’intasamento totale del raccordo dietrostante, ove confluisce tutto il traffico da e per Como.
Abbiamo impiegato oltre un’ora, semplicemente per raggiungere Portichetto, passando dal punto in cui saremmo passati e siamo passati per anni, per poter arrivare al cavalcavia della ferrovia situato poche centinaia di metri più avanti, per poi giungere praticamente il punto di partenza.

Perdita di tempo, inquinamento dell’aria oltre la soglia di tolleranza, intasamento delle strade, vanificazione dei lavori fatti a San Fermo in via Ravona – la via del nuovo ospedale – perchè ora non ha più senso percorrerla, visto che, proprio a causa della chiusura del passaggio a livello, il traffico appare bloccato già alla rotatoria della bennet, proprio davanti all’ospedale.

Chiediamo che il nostro sindaco si faccia portatore di questa problematica nelle sedi appropriate, affinchè faccia pressione sulla collega di Grandate perchè si renda conto che la sua decisione di sopprimere il passaggio a livello di Grandate è stato un madornale errore.

vittorio belluso

Mi Piace(5)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email