Come volevasi dimostrare, il sindaco di San Fermo, dopo aver finto disponibilità nell’accettare la proposta, fattibile e sensata, dell’opposizione, circa la nuova ubicazione della scuola materna di Cavallasca … tira dritto per la sua strada e persiste nel voler omaggiare la parrocchia, spremendo un milione di euro dalle casse del comune per rifare da cima a fondo l’edificio esistente di proprietà parrocchiale.
Non avevamo dubbi.
C’è tutto in questo modo di agire.
Aldilà di tutte le balle che Vi saranno dette (e scritte), cari genitori di buon senso, cari genitori che desiderate una giusta e buona sede ove avviare il vostro figlioletto o la vostra figlioletta alla carriera scolastica, pensate bene ai secondi fini che l’operazione asilo nella sede odierna nascondono.
Avete un solo modo di esprimere la vostra contrarietà a questa soluzione che non va affatto nella direzione degli interessi dei vostri figli, soprattutto da un punto di vista di formazione psico-fisica e crescita, (visto che gli spazi esterni, sul terreno odierno, sono risicati e tali resteranno), togliere i vostri figli dall’asilo attuale!
Dimostrate che siete al di sopra dei giochi  di potere, del modo univoco e unilaterale di utilizzare le risorse pubbliche derivanti dalla fusione delle due comunità per assecondare le ambizioni, senza rendere conto di da dove si andrà a prelevare i capitali necessari, quanto questi siano già costati a noi tutti, e di quanto le priorità siano altre, come le strade e le infrastrutture da rifare o realizzare ex novo (asilo su suolo comunale compreso). E questo non solo nella località di Cavallasca ma anche sul territorio di San Fermo.
Genitori, siate decisi!
E agite di conseguenza.
L’asilo di Cavallasca non è l’unico esistente.
Guardate altrove.

vittorio belluso

Mi Piace(13)Non Mi Piace(11)
Print Friendly, PDF & Email