Non riesco più a contare i cittadini che in questi giorni mi hanno contattato per lamentarsi del fatto che la seconda rata TASI sia aumentata ben oltre le loro più fosche previsioni …
La matematica ci dice del 60%.

Alcuni mi hanno anche accusato di non aver detto niente, di non aver sufficientemente contrastato questo aumento assurdo, di non aver fatto informazione.

La verità è che a suo tempo (luglio 2015), allorchè le aliquote vennero deliberate (col mio voto contrario), io feci, come sempre, puntuale e corretta informazione.
Ma a nessuno la cosa parve interessare, quando invece, con una sollevazione di scudi popolare, ci sarebbe stato ancora margine per intervenire facendo pressione sulla giunta e convincerla sia a non alzare le tasse ma a tagliare qualche spesa eccessiva e a procedere per la fusione per incorporazione con San Fermo.
L’articolo passò sotto silenzio. (leggi qui)

Ora, invece, che i cittadini sono chiamati a pagare, accortisi della mazzata, si disperano e si arrabbiano.
Ma cosa vogliono?
Nel grosso, (40%) hanno votato per il campanilismo, per l’interesse di pochi, per il conservatorismo più ottuso, per il mantenimento dei privilegi di alcuni dirigenti comunali, per il mantenimento di un isolamento comunale che può portare solo all’aumento delle tasse locali.
Ora, hanno quello che si meritano.
Niente di più.
Niente di meno.
Cittadini che avete votato per l’amministrazione uscente, di grazia, pagate e tacete!

vittorio belluso

villa imbonati 1

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email