Si è svolto il Consiglio Comunale di San Fermo del 25 gennaio 2016

Si è tenuta lunedì 25/01/2016 una della ultime riunioni del Consiglio Comunale dell’attuale amministrazione in scadenza di mandato, guidata dal Sindaco pro tempore Maurizio Falsone.

Nonostante l’importanza degli argomenti all’ordine del giorno, in sala vie erano presenti solo due persone in veste di spettatori.

Come è noto. tra qualche mese, si terranno le elezioni amministrative e stupisce l’assenza tra il pubblico di esponenti dei vari gruppi che si propongono fin d’ora di amministrare il paese; mosca bianca Vittorio Belluso in qualità di esponente di Forza Italia, peraltro sempre presente.

Tutto ciò a conferma del, fatto che la gente ormai è talmente sfiduciata della politica che non si muove più nemmeno quando all’ordine del giorno vi sono argomenti che la toccano da vicino, come, in questo caso, le aliquote fiscali.

Diversi i temi affrontati, in primis le tasse ma anche l’anticorruzione.

Approvati tutti i punti all’ordine del giorno; critica l’opposizione circa le aliquote IRPEF e I.U.C. che con maggiore coraggio da parte della maggioranza o con una migliore gestione delle proprietà comunali (vedi gelateria “del sindaco”/farmacia comunale)si sarebbero potute ridurre anche solo di poco per dare un segnale di fiducia ai cittadini e un aiuto concreto alle famiglie.

Alla domanda del consigliere Giuseppe Scalisi.”come mai a Colverde la TASI non si pagava e noi qui si? Eppure le entrate sono state cospicue, tanto che abbiamo in cassa un vero e proprio tesoretto, costituito da 1 milione di euro del solo parcheggio dell’ospedale”, l’imperturbabile e sornione Pierluigi Mascetti rispondeva:” perchè sono più bravi di noi, molto più bravi di noi”. E Così facendo, con una battuta ironica e lapidaria, il navigato ex sindaco stroncava sul nascere ogni possibile polemica.

Per la “gioia” dei nostri lettori riassumiamo di seguito le aliquote approvate.

Aliquota dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF): 0,35 punti percentuali;

Imposta Municipale Propria (IMU):

  • ESENTE – abitazione principale e assimilate per legge (escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze), terreni agricoli e fabbricati “merce”;

  • ALIQUOTA 0,0‰ – abitazione concessa in comodato uso gratuito a parenti in linea retta entro il 1° grado (escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze) qualora rispettino le condizioni ed i requisiti previsti all’articolo 1 – comma 10 – lettera b) – della Legge n. 208/2015, non derogabili dagli Enti Locali;

  • ALIQUOTA 3,8‰ – abitazione principale nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze);

detrazione d’imposta per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 – Euro 200,00.= (in ragione annua);

  • -ALIQUOTA 7,6‰ – tutti gli altri immobili comprese le aree edificabili con esclusione della categoria D/10 “immobili produttivi e strumentali agricoli” esenti dal 1° gennaio 2014;

Tributo Servizi Indivisibili (TASI):

  • ESENTE – (comma 14, lettere a) e b) della Legge n. 208/2015) abitazione principale e assimilate per legge (escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze) e quota dell’inquilino (30%) per fabbricato da questi adibito ad abitazione principale (escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze);

  • ALIQUOTA 0,0‰ – abitazione concessa in comodato uso gratuito a parenti in linea retta entro il 1° grado (escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze) qualora rispettino le condizioni ed i requisiti previsti all’articolo 1 – comma 10 – lettera b) – della Legge n. 208/2015;

  • ALIQUOTA 1,4(uno virgola quattro per mille) su tutti gli altri immobili compresi i fabbricati “merce”, confermando l’aliquota vigente nell’anno 2015;

Tributo Servizio Rifiuti (TARI): è effettuato per l’anno 2016 in numero 2 (due) rate scadenti il giorno 16 dei mesi di maggio e novembre o in unica soluzione entro il 16 maggio.

Le tariffe sono scaricabili in formato PDF cliccando su questo link: Piano finanziario e tariffe TARI 2016 (1)

La serata si è conclusa tra le critiche dell’opposizione con l’approvazione dello scarno bilancio di previsione 2016/2018 e con l’approvazione all’unanimità (ma con le critiche del capogruppo della maggioranza) del piano triennale anticorruzione (PTPC).
cc san fermo

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email
Potrebbe piacerti anche