L’altra faccia dei dossi mascettiani? L’acqua che non raggiunge più i tombini!

Le foto che seguono testimoniano in maniera irrispettosa e persino comica, cosa succede quando piove in via Falcone prima dell’incrocio con il nuovo tratto di via Borsellino: allagamenti.
Il dosso appena installato, infatti, non permette il drenaggio dell’acqua piovana per mezzo dei tombini.
La conseguenza è anche che vengono allagati i passi carrai delle case adiacenti. 

Viene da chiedersi chi e come possa aver progettato una simile opera.
Vero è che noi siamo da sempre contrari ai dossi di San Fermo, giudicati già a suo tempo pericolosi per le moto, dannosi per le sospensioni delle auto e ostacoli insormontabili per le ambulanze che trasportano infartuati o fratturati, tanto che queste devono percorrere un altro percorso per raggiungere l’ospedale, molto più lungo.
Ora si aggiunge questa beffa: il ristagno dell’acqua piovana!
Confidiamo che il dosso delle foto venga tolto al più presto.
Di dossi, a San Fermo della Battaglia, ce ne sono già troppi!

vittorio bellluso

Mi Piace(6)Non Mi Piace(2)
Print Friendly, PDF & Email