Piergidossi colpisce ancora!

La foto in copertina, testimonia i lavori ormai quasi ultimati di via Cavour, a Cavallasca, ove è in fase di realizzazione l’ennesimo dosso mascettiano, che si somma agli altri due o tre ( o quattro?) già esistenti.

Quest’opera, di monumentale fattura, resterà nei secoli futuri ad imperitura memoria del sindaco che li ha voluti.
Meglio di una statua.
Meglio di un ospedale.
Meglio di una piazza!

Siamo a San Fermo della Battaglia!
Terra di sudditi sobbalzanti!
E sono tutti contenti!

Mi Piace(4)Non Mi Piace(6)
Print Friendly, PDF & Email
  1. Alleggerendo un attimo confermo che ci avevo visto giusto

    Gia' ieri sera era in corso un piccolo allenamento di "salto in lungo dal dosso" con dei ragazzi muniti di piccoli skate che facevano delle belle evoluzioni.

    Direi tutto ok

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(7)
  2. Deve sapere professor BARAGIA.... che talvolta le "male parole" rendono meglio il concetto.
    Darle del rompiscatole non rende giustizia al livello di rompimento di maroni che lei è in grado di raggiungere ogni volta che esterna le sue inutili elucubrazioni contorte e ripetitive.

    Mi Piace(5)Non Mi Piace(11)
  3. Dal momento che l'elettorato è composto in prevalenza da persone che ragionano come lei, non credo che le darò la soddisfazione di vedermi sconfitto da detta mentalità.
    Forse mi candiderò un giorno, coi figli laureati, ma solo dopo che vedrò che la maggioranza della popolazione avrà capito come stanno le cose, come non le aveva capite lei ai tempi del Comune di Cavallasca, al momento vedo che in tanti stanno realizzando, e non solamente a Cavallasca, ma ancora non bastano per cambiare veramente le cose.

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(13)
  4. Dottore non ceda alle tentazioni lasci perdere è tempo sprecato.
    Rispondere a certi rompicoglioni è inutile soprattutto quando sono molto duri di comprendonio.
    Anche se il personaggio nega lo sappiamo benissimo chi è.

    Mi Piace(5)Non Mi Piace(12)
  5. ancora con sta storia!
    allora, io mi onoro di avere intuito prima di tutti voi, che l'amministrazione da lei a suo tempo sostenuta, stava portando Cavallasca a sbattere contro il muro.
    Fa niente che gli ex amministratori siano in giro a dire che non sapevano niente.
    Sempre colpa loro è! Caso mai è una aggravante, non una giustificazione.
    Con me, stia certo, non sarebbe successo.
    E sa perchè?
    Perchè vengo dal mondo del lavoro, ho un'impresa pagata col sudore della fronte e non mi piego ai ricatti vari. Ecco perchè.
    La fusione ha salvato la comunità da tasse al massimo per 10 anni con zero servizi in cambio e l'azzeramento del debito.
    Non credo siano cose da poco.
    Che poi, per salvarsi dal disonore ( e dagli inevitabili strascichi di natura legale), qualcuno abbia scelto di non consultare gli elettori, ergersi a paladino di idee altrui che fino al giorno prima aveva osteggiato, e dare seduta stante le chiavi del Comune al sindaco del Comune incorporante, credo che sia più colpa di chi lo appoggiò che mia.
    Il problema, ripeto ancora una volta, non è tecnico ma umano.
    Non è la fusione con San Fermo ad essere scadente, ma chi la interpreta e chi ne gestisce i notevolissimi benefici economici, in maniera clientelare.
    Con un'altra guida la musica cambierebbe radicalmente, a vantaggio delle periferie e, più in generale, di chi voce non ha, ma a parziale svantaggio delle lobbie locali, giusto quelle che sostengono con forza lo status quo attuale.

    Mi Piace(8)Non Mi Piace(13)
  6. Ma dove vive lei? Sulla luna insieme all'assessore? Ne abbiamo parlato 1000 volte dei dossi mascherati da camminamenti pedonali. Eclatanti quelli fuori dalle scuole di San Fermo. Nemmeno il nostro giallobus ci passava e doveva scaricare i bambini di Cavallasca 100 metri prima. O quello davanti alle Poste di Cavallasca? Certo che non è a norma, ma non é nemmeno classificato come dosso. È una truffa. M. L'ha messo in quel posto a tutti, anche a lei, fregandosene persino di un ordine di rimozione ( tempi di amministrazione Russo).

    Mi Piace(10)Non Mi Piace(13)
  7. Va bene. Qualche dosso e a norma, ci sta. Ma qui siamo alla persecuzione patologica degli automobilisti e motociclisti, con dei dossi non a norma mascherati da passaggi pedonali, in media uno ogni 22 cm. A casa mia, si dice che il troppo ... stroppia

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(12)
  8. Avendo alzato il passaggio dell'acqua del torrente La Valletta sopra il livello della strada era inevitabile e non si poteva fare altro che realizzare un dosso.

    Mi Piace(18)Non Mi Piace(5)
    1. Si, credo che sia proprio così. Dai Marco, con la Maserati con le sospensioni idropneumatiche ci divertiremo! 🙂 🙂

      Mi Piace(6)Non Mi Piace(13)
  9. Aspetta Vittorio .... adesso ho capito.

    Non e' un dosso e' una rampa per skateboard !!

    Vista la vicinanza con il parchetto di CrossFit mancava qualcosa anche per gli appassionati
    delle 4 "spericolate" ruotine

    E noi sempre a pensar male.

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(13)
  10. abbiamo detto: maggiori controlli da parte della Polizia Locale, attraverso la presenza fisica sul territorio.
    Le strade comunali non devono diventare un percorso ad ostacoli, dove scappano le ambulanze e rompono le sospensioni i mezzi.
    E i limiti devono essere ragionevoli, non i 30 km/h che servono solo a multare chi va a 35, cioè a "fare cassa".

    Mi Piace(8)Non Mi Piace(11)
    1. No no. E' vero! La foto è vera!
      prossima auto?
      Una Maserati con sospensioni ad aria!
      !

      Mi Piace(4)Non Mi Piace(14)

I commenti sono chiusi

Potrebbe piacerti anche