Imbarazzante terza carica dello Stato italiano: suona l’inno nazionale in onore delle vittime della strage di Capaci e lui che fa? … tiene le mani in tasca.

L’esempio che viene dall’alto.
A Palermo, dove si rendeva omaggio agli agenti di scorta uccisi nelle stragi di mafia del 1992 presente anche Roberto Fico, presidente della Camera, terza carica dello Stato, nel momento di grandissimo valore simbolico ed emotivo, ha pensato bene di tenere la mani in tasca mentre veniva suonato l’inno nazionale….e poi lamentiamoci dei giovani che non hanno rispetto delle Istituzioni…

Nicola Teotonico

Mi Piace(11)Non Mi Piace(1)
Print Friendly, PDF & Email