Si susseguono le lamentele di cittadini residenti a San Fermo della Battaglia, in particolare a Cavallasca, sullo stato di incuria e sporcizia in cui versa il paese, specie nelle vie meno “battute”.

Le lamentele, postate su di un social locale, sono spesso corredate da esaurienti fotografie.
il problema in realtà è più complesso di quanto si possa credere, ed è strettamente legato alla politica nazionale.

Da quando i voucher sono stati vietati da un governo che, così facendo si illudeva di incrementare le assunzioni, i Comuni di mezza Italia, fra cui San Fermo, hanno deciso non di assumere nuovi stradini (bastava assumere quelli che c’erano a titolo occasionale e che lavoravano appunto coi buoni di lavoro), ma di esternizzare il servizio, bandendo costose gare d’appalto, che infine assegnano a ditte specializzate lo svuotamento dei cestini, la pulizia delle strade, ecc. ecc.

Ma il problema è che la ditta incaricata, svolge il suo lavoro a giorni fissi, con personale che non conosce il territorio tanto quanto un operatore del posto, che conosce ogni singolo anfratto, ogni tombino, che sa dove e quando serve prestare più attenzione.
Quindi, a nostro modesto avviso, mai nessuna ditta riuscirà mai ad effettuare il lavoro di pulizia e manutenzione delle strade con la flessibilità e la cura di un operatore del posto, fisso, sempre lui, che conosce gli abitanti della zona o del quartiere per nome e che loro conoscono lui, spesse volte instaurando veri e propri rapporti di stima, di amicizia e di affetto.

E’ vero, il patto di stabilità impedisce spesso ai Comuni di assumere personale anche quando questo se lo potrebbe permettere (come San Fermo).

Ma questa non deve diventare una scusa per nascondere invece altre scelte politico/amministrative di assunzione del personale, laddove ad un umile e bravo e utilissimo stradino, si preferisce scegliere un impiegato addetto alla compilazione e spedizione delle multe per eccesso di velocità. (31 km/h).

Il secondo è sicuramente più redditizio per il Comune, il primo, però, infinitamente più apprezzato da tutta una popolazione.

vittorio belluso

Mi Piace(6)Non Mi Piace(1)
Print Friendly, PDF & Email