Prima viene San Fermo

Cavallasca ormai ridotta a periferia di San Fermo

La foto è relativa a stamattina: come si può vedere l’erba è alta e la ex sede del Municipio appare vuota …nessuna auto attorno … l’abbandono lo tocchi con mano.
Eppure in questi giorni dovrebbero  essere arrivati € 750.000 di incentivi per l’avvenuta fusione. ( Ma nessuna informazione in merito ci è stata fornita).

Soldi che King Pier si arroga il diritto di decidere lui dove come e quando e se investirli.
Io dico che noi cavallaschini abbiamo il diritto di esigere una altro atteggiamento, un altro rispetto.
Almeno metà di questi stramaledetti soldi DEVE essere investito sul nostro territorio, sotto forma di rifacimento di strade e servizi.
Non certo per darli in dote alla già ricca chiesa.

I cavallaschini hanno rinunciato alla propria sovranità pur di vedere le esose tasse abbassarsi, i servizi mantenuti e il paese tenuto in buon ordine.
A 5 mesi dalla avvenuta fusione la realtà è sotto gli occhi di tutti: i cavallaschini sono a tutti gli effetti considerati cittadini di serie B.

Prima viene San Fermo!

vittorio belluso

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email

7 pensieri su “Prima viene San Fermo”

  1. #cittadino n. 2970
    ... magari una sera, magari anche con un buon amaro in mano e davanti a un bel camino accesso, mi racconterai.

    Mi Piace(3)Non Mi Piace(1)
  2. Ci sei andato vicino (nel senso del mese).
    In effetti tutto è cambiato verso inizio luglio fra un mercoledì sera e il lunedì mattina della settimana successiva.
    Nel frattempo cos'è successo?
    Non lo so e "...non lo sapremo mai, ma qualcosa deve essere successo".
    Non sicuramente la paura di un commissariamento.
    Poi la corsa a fare un Consiglio Comunale quasi a ferragosto con molti in ferie.

    Mi Piace(3)Non Mi Piace(0)
  3. # ex cavallaschino ...
    esattamente come de me sostenuto fino al 31 luglio, .. ma inutilmente.
    Poi, nella settimana in cui sono stato in vacanza, e dopo avermi letteralmente buttato fuori dall'ufficio perchè sostenevo con forza il fatto che la giunta dovesse dimettersi, ... la svolta.
    La svolta a U. Una vera e propria inversione.
    Perchè?
    ... non lo sapremo mai, ma qualcosa deve essere successo.
    Credo la certezza, prima ancora che la paura, di un commissariamento certo.

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(6)
  4. Ma quel testone di Ronchetti ha invece cambiato testa tanto che ha caldeggiato la fusione che era il cavallo di battaglia dell'opposizione invitando i suoi elettori a votare la fusione. Questo è stato il problema ; quello di aver cambiato idea cammin facendo . Avrebbe dovuto semplicemente dimettersi ed oggi staremmo preparando le nuove elezioni avendo i nostri debiti come di fatto abbiamo tuttora ma avremmo conservato la nostra identità e la nostra autonomia decisionale.

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(4)
  5. Ex cavallaschino, mi dispiace contraddirla secondo il referendum le cose sono andate come sappiamo. Sono stati proprio i Git con la loro dis-intelligenza a non capire che il vento cambiava già da diverso tempo e non hanno fatto nulla per far capire a quel testone di Ronchetti di cambiare marcia.

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(4)
  6. Questo la dice lunga sull'intelligenza e la lungimiranza dimostrata dai Git con la scelta della fusione per incorporazione.

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(7)
  7. Aggiungiamo che circa il 50% delle entrate tributarie sono ascribili ai defunti Cavallaschini, mentre i dati statistici del reddito medio nei comuni comaschi indicano che San fermo, con una presenza di contribuenti 3.282 contro 2.061 ha un reddito medio imponibile di 25.362 euro contro 21.524 di Cavallasca dunque i Cavallaschini contribuiscono in maniera determinante.
    E' questo il risultato che si evince dalla classifica dei redditi elaborati da "La Provincia" estrapolati dal Ministero delle Finanze.

    Mi Piace(7)Non Mi Piace(4)

I commenti sono chiusi.