1 Sistemazione parziale della strada esistente a prezzo contenuto

Già altre volte avevamo costatato la difficoltà di raggiungere la località del Colombirolino per l’inadeguatezza  della strada causata dalla sua carreggiata molto stretta.
Due macchine, quando si incontrano, fanno fatica a passare  e formano degli ingorghi tra chi sale e chi scende. casati 2
Siamo nel 2016 e con la prossima Sagra di San Rocco le difficoltà di transito su questa strada si acutizzeranno sino a diventare insormontabili.
A suo tempo avevamo segnalato che era necessario trovare una soluzione e anche una sistemazione di via Alla Torre in quanto così come si trova oggi non è un bel biglietto da visita per Cavallasca, per gli utenti locali e per i molti cittadini svizzeri che frequentano la Sagra.
Questa inadeguatezza e le difficoltà di transito, erano state mascolo 3segnalate anche dalla giornalista Paola Mascolo, nei suoi articoli sulla Sagra, dal Presidente del Gruppo Sportivo di Cavallasca Gerardo Marcello e dal Consiliere e Capogruppo della minoranza Vittorio Belluso.
Noi a suo tempo avevamo proposto delle possibili soluzioni, non facili e piuttosto costose per le problematiche oggettive che presenta questa strada.
Queste soluzioni erano state bocciate sia dal Comune sia dal Gerardo-Marcello1presidente del Parco Spina Verde Giorgio Casati (la strada è all’interno del Parco) perchè giudicate non prioritarie per una strada che si usa quasi solo unicamente in occasione della Sagra agostana di San Rocco e come già detto molto costosa.

A nostro modesto parere, una soluzione parziale possibile e non costosa c’è, e consiste nella formazione, dal primo tratto  dalla Provinciale fino alla casa di proprietà Manuini, di un marciapiede sul lato sinistro in ascesa, con qualche piccola modifica di qualche ingresso privato, eliminando quindi i restringimenti segnalati con dei paletti in ferro che invadono la sede stradale e che sono una evidente bruttura.

Nel secondo tratto dalla proprietà Manuini, sino all’ingresso della Villa Cammarata, si dovrebbe posizionare un semaforo, ma solo nel periodo della Sagra, che regoli a senso alternato i flussi delle auto, in quanto l’allargamento di quel tratto necessita di un muraglione di sostegno della strada molto alto e quindi con costi proibitivi.

Il terzo tratto dall’ingresso della Villa Cammarata, essendo in piano, rende possibile un allargamento verso destra, e in fondo si potrebbe formare una rotonda, proprio  sotto la scalinata della chiesetta di San Rocco, al fine  di agevolare il ritorno. (e inoltre si dovrebbe anche spostare i pali della luce che invadono la carreggiata).
Per questa soluzione si potrebbe interessare sia il Comune sia l’Ente Parco della Sina Verde essendo la strada all’interno del Parco.

A meno che non parta la ristrutturazione del Colombirolino, ora in stato di abbandono e degrado, in tal caso si potrebbe accollare la sistemazione della strada, ma così com’è non è nè appetibile nè conveniente e in questa situazione non decollerà mai.

frigerio saglio 2Marco Augusto Frigeriovia alla torre 1via alla torre 2

san rocco 2

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email