Ieri pomeriggio, complice una mostra di presepi in Municipio e la SS Messa delle h 18, la farmacia di Cavallasca, ancora una volta, o, meglio, l’utenza della farmacia di Cavallasca, è stata messa in forte difficoltà dalla maleducazione degli automobilisti che hanno completamente saturato, per circa 1 h e mezza, l’antistante parcheggio – lo ricordiamo ancora una volta – pagato dagli esercenti allorchè comprarono gli spazi e studiato per un miglior svolgimento delle attività produttive che vi si svolgono.
Anche il parcheggio coperto è stato completamente invaso dalle auto dei fedeli, i quali, quando devono andare a Messa, si sentono evidentemente autorizzati a mollare la propria auto dove vogliono, senza curarsi che – così facendo – arrecano danno e intralcio al prossimo loro.
Le autorità, fin dai tempi del sindaco precedente, che evidentemente godeva di questo fatto, essendo allora il farmacista il capo dell’opposizione, continuano a non fare nulla, forse – ma non vogliamo crederlo – per favorire la farmacia comunale di San Fermo.
Altrimenti non ci spieghiamo come mai, ancora oggi, non siano stati realizzati i posti riservati al carico e scarico delle merci nonchè ai portatori di handicap, se non vi fosse una precisa volontà contraria che nulla ha a che vedere col buon senso e con l’ordine pubblico,  da parte di chi ha il potere di decidere.

Eppure… basterebbe poco, basterebbe un po’ più di rispetto e attenzione per chi lavora da parte degli automobilisti e un briciolo in più di attenzione da parte delle autorità, che poterebbero usare il pratone antistante le poste, di proprietà comunale, per far si che gli incresciosi episodi verificatisi ieri pomeriggio non accadano più.

** le foto ritraggono la situazione creatasi ieri sera attorno alle h 18.
Nessuna delle auto parcheggiate era di persone in quel momento in farmacia.

Mi Piace(5)Non Mi Piace(6)
Print Friendly, PDF & Email