Incredibile!

L’eco del nuovo dosso davanti alle Poste italiane di Cavallasca non si è ancora spento che… gli operai e i verniciatori sono di nuovo al lavoro per modificarlo ulteriormente con un nuovo getto di catrame!
Ci si accuserà di essere troppo critici nei confronti del nostro sindaco, ma davvero ci siamo stancati di vedere e contare queste opere che sembrano fatte apposta per rompere … le sospensioni delle auto.
Un esempio di spreco di denari pubblici poi, è il dover constatare che un’opera appena realizzata venga disfatta e poi rifatta ancora.

Crediamo che quello dei dossi sia per Mascetti una specie di fissazione. Di più: un marchio di fabbrica, una sorta di copyright.
Sembra quasi che si agisca per prendersi beffe del prossimo in una condizione di bulimia di potere.

Il nostro consiglio ai residenti è: comprate un suv e armatevi di santa pazienza!  😉

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email