Il comandante della Polizia locale risponde al nostro articolo in cui denunciamo le entità diverse degli introiti fra Sa Fermo e Cavallasca a vantaggio della prima

Gent.mo Consigliere Dott. Belluso,
in risposta alla sua nota pubblicata su questo stesso sito sinteticamente mi sento di dover spiegare  che: il territorio di San Fermo della Battaglia ha una complessità superiore, rispetto a quella del nostro Comune, data, oltre che dalla superficie e dal maggior numero di cittadini, dalla presenza di un centro sportivo con diverse migliaia di iscritti e, soprattutto dall’importantissima presenza dell’ospedale Sant’Anna – paragonabile, mi creda, ad un altro paese.
Come Lei ricordava il nostro servizio di polizia locale, dal 1° gennaio 2013, è in convenzione con quello di San Fermo della Battaglia (SFB). Inoltre dal marzo 2015 il servizio associato è stato rinforzato con una Convenzione tra il Comune di Como e il Comune di  SFB  (quest’ultimo si fa totalmente carico delle spese relative al personale mentre Cavallasca partecipa  con una quota del 50% al rimborso per i costi relativi all’utilizzo dei veicoli della PL di Como).
Per quello che invece attiene al verbalizzato sul nostro territorio posso solo segnalarLe alcuni dati:
2013: verbalizzato e incassato 1031,00 euro;
2014: verbalizzato e incassato 4.999,80 euro;
2015: verbalizzato e incassato 8.735,00.
Per questo 2016 abbiamo previsto 15.000,00 euro di verbalizzazione per violazioni al CdS. La cifra é frutto del trend di crescita del numero di verbali, dato dal buon funzionamento del servizio associato (controlli anche la voce spese del servizio di PL noterà che abbiamo ottenuto ottimi risparmi), all’ottimo lavoro svolto dagli agenti e dall’utilizzo delle nuove apparecchiature lettura targhe che, a proposito di sicurezza stradale, sanzionano chi circola senza assicurazione o revisione.
Non mi dilungo oltre su questi aspetti, ma è
importante ricordare che un Comune non deve usare la polizia locale per far cassa,  anche perchè sarebbe insensato; è anzi ferma intenzione di questo servizio tutelare, in caso di ipotetiche diffamazioni sul punto, la propria immagine.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni e,
nel ricordarLe che ogni alterazione della presente dichiarazione, in caso di divulgazione con qualunque mezzo, integra ipotesi di responsabilità civile e penale, mi resta gradito porgerLe
Distinti Saluti
Il Responsabile del Servizio Associato di Polizia Locale

Comm.rio Francesco Leanza

francesco leanza 1

Mi Piace(2)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email