Eccoci a denunciare l’ennesima disparità di qualità di servizi fra San Fermo e l’”accorpata” Cavallasca.

Stavolta è il turno della fibra ottica, recentemente implementata da Tim/Telecom sul nostro territorio, ma che non risulta essere possibile attivare a Cavallasca.
Cavallasca, ex comune a se stante e regalato – senza passare da sacrosante elezioni – dalla ex ed ultima amministrazione di villa Imbonati, è ora una località dimenticata da tutti, di fatto assimilabile ad una periferia di un centro che si è spostato di qualche chilometro, per l’esattezza in piazza 27 maggio, al N°1.
Veniamo ai fatti:
nell’estate del 2017 la TIM/Telecom ha cablato, sia a San Fermo che a Cavallasca, la fibra ottica, con tanto di scavi, cablatura della fibra e delle relative colonnine di derivazione.
La cosa assurda è che a San Fermo centro è possibile richiedere ed attivare una linea internet fino a 200Mb.
Ma l
a cosa non è possibile a Cavallasca!
Nulla di nulla, al momento tutto il lavoro è stato fatto per nulla, perchè a Cavallasca è possibile attivare solo la linea tradizionale con le sue evidenti limitazioni.

Ci chiediamo il perchè di questa incresciosa situazione. Di questa ennesima disparità fra le due comunità che dovrebbero essere divenute una sola ma che invece continuano a restare distinte, come mostra impietosamente l’immagine che pubblichiamo circa le diverse velocità di connessione ADSL fra i due paesi.
Speriamo che questo articolo convinca i nostri organi competenti (cioè Mascetti), ad interessarsi presso il gestore delle comunicazioni, al fine di porre fine a questa inaccettabile situazione.

Mi Piace(16)Non Mi Piace(3)
Print Friendly, PDF & Email