Stamattina, complice dei lavori di potatura in corso senza preavviso, gli abitanti nella zona della famosa ex caserma del monte Sasso si sono allarmati.
Il loro timore era che fossero partiti i lavori per la ristrutturazione, ai fini dell’accoglienza di clandestini, a suo tempo annunciati dalla prefettura, quando in carica vi era il precedente Governo.
Interpellato il sindaco Pierluigi, questi – con estrema gentilezza e cordialità – ci ha rassicurato, dicendo che è tutto sotto controllo.
E’ il municipio stesso che ha sollecitato la Prefettura perchè le erbacce incolte e gli alberi non potati stavano cominciando a causare intralcio alla viabilità, facendo diventare i dintorni della ex caserma Gdf una foresta indecente.
I lavori sono a carico della Prefettura.

Mi Piace(3)Non Mi Piace(4)
Print Friendly, PDF & Email