Qualcuno cambi quell’autista!

Cavallasca verrà commissariata: questa è la conclusione alla quale sono arrivati i nostri consiglieri in base ai dati che abbiamo già pubblicato e che confermiamo.

Alla voragine di 760.000 euro di debito, si sommerà con certezza la sanzione, da parte dello Stato, già in questo 2016, di € 133.000 di trasferimenti erariali in meno, che vanno quindi letti come un valore doppio: 133.000 euro in meno significano 133.000 euro in più che vanno a sommarsi al debito già in essere.
Ovverosia la risultanza sarà, con probabilità del 100% che anche in questo 2016 sarà impossibile chiudere il bilancio senza un altro enorme disavanzo.
Il che sta a significare che, se il Comune di Cavallasca non verrà commissariato subito – cosa che noi a questo punto ci auguriamo – lo sarà l’anno prossimo a fronte di un quadro economico ulteriormente degradato.

L’atteggiamento della Giunta, da noi previsto e poi confermato nei fatti nell’assemblea pubblica di venerdì scorso di cui Vi abbiamo già dato ampia e puntuale descrizione, di usare il ricatto politico nei confronti delle Associazioni ventilando l’ipotesi che, in caso di commissariamento, le sovvenzioni verrebbero azzerate, è irresponsabile, ricattatorio, indegno. (Siamo in attesa di una conferma ufficiale da parte degli organi preposti su di questo specifico argomento – limiti e vincoli del fondo di rotazione).

Ecco l’articolo coi documenti ufficiali che illustrano il quadro economico cavallascahino nella sua gravità ( clicca qui ) e che tutt’ora confermiamo, a dispetto della parziali ammissioni del sindaco di venerdì scorso.

Alla luce del quadro di dissesto economico, riteniamo che sia necessario che la giunta si dimetta.
Vuoi in ossequio alla propria coscienza, vuoi come atto politico di assunzione di responsabilità.
E ciò perchè non è possibile che chi ha guidato il pullman-Cavallasca con dentro donne e bambini facendolo schiantare contro un muro, continui ora a guidare imperterrito.
I passeggeri non si fidano più.

Qualora la Procura della Repubblica stesse indagando con l’ipotesi di danno erariale, secondo i nostri esperti, esiste la possibilità che verrebbe riconosciuto.
Quindi il commissariamento sarebbe due volte inevitabile, sebbene, in questi giorni, e ciò è stata la causa del ritardo con cui la Giunta ha convocato l’assemblea per fare parziale chiarezza, il sindaco si stia aggrappando a tutto ciò che trova, invocando aiuto, senza evidentemente aver ancora compreso fino in fondo in che guaio si è cacciato.

Il tentativo sarebbe quello di insabbiare tutto, trovando il modo di archiviare, ma le cifre sono troppo ingenti e il periodo di irregolarità anche, perchè alla fine non si commissari il nostro Comune.
L’unica alternativa è che si trovino i soldi per chiudere il buco.
Il che, come da premessa iniziale, ci pare arduo se non impossibile.
Con 133.000 euro di sforamento del patto di stabilità sul 2015, nel 2016 il debito fuori bilancio di creerà automaticamente anche se alla guida del pullman ci fosse Sebastian Vettel al posto dell’attuale Ronchetti.

E questo sarebbe motivo di intervento certo di scioglimento della giunta fra 1 anno.
E’ questo che vogliamo?
Abbiamo tutto questo tempo a disposizione?

vittorio belluso

filobus

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email