E’ufficiale, dopo due ribassi andati deserti, l’asta giudiziaria per l’assegnazione del Combirolino, (la magnifica area rurale-storica di Cavallasca che fu di proprietà della famiglia Fontana, situata a fianco della chiesetta dei pittori di San Rocco), ha avuto il suo compratore: la ditta Butti -costruzioni di San Fermo, già nota in zona per le numerose costruzioni realizzate fra San Fermo e Cavallasca.
Quindi, magari con un bonus di volumetria che l’amministrazione vorrà forse concedere per recuperare un non antico quanto brutto fienile, l’area sarà ancora residenziale e divisa in un numero imprecisato ad oggi di appartamenti.
Noi certamente avremmo preferito una soluzione di stampo turistico, che creasse nuovi posti di lavoro e lanciasse Cavallasca come località ove poter effettuare vacanze culturali e alternative, come il ‘mercato’, ultimamente, sta dimostrando di voler premiare.
Cionondimeno non disdegniamo la soluzione poi andata in porto, perchè era veramente un peccato che un’area di quella bellezza stesse andando in rovina.
Quindi, caro Butti, buon lavoro!

vittorio belluso

Mi Piace(5)Non Mi Piace(3)
Print Friendly, PDF & Email