Nonostante le rassicurazioni fornite dai tecnici della Spina Verde circa il fatto che il numero di cinghiali presente in Spina Verde sia sotto controllo, i fatti, ancora una volta attestano il contrario.

Appena due domeniche fa, alle h 8,30 circa del mattino, due cinghiali sono stati abbattuti a pochi metri dalle case, in via Sarfatti.
Due giorni fa, in via delle Busacce, un residente ha filmato addirittura una quarantina di esemplari, finiti al centro di un servizio ad Espansione TV.

La situazione, quindi, è tutt’altro che sotto controllo e gli abbattimenti pianificati dalla Spina Verde appaiono insufficienti ad arginare il problema.
Come abbiamo già sostenuto in passato, l’unica soluzione appare quella di avvalersi del contributo di cacciatori NON professionisti, come è già avvenuto e sta avvenendo in molte altre parti d’Italia.
La pericolosità dei cinghiali per l’uomo è cosa arcinota e non si limita al dissesto degli orti o del sottobosco, compromettendo l’equilibrio della catena alimentare della fauna autoctona dei parchi.
E’ poi solo di pochi mesi fa la notizia che un’automobilista ha perduto la vita per l’attraversamento di cinghiali sull’ autostrada A1, che chiunque di noi ha percorso nella vita più e più volte.

vittorio belluso

foto di archivio

Mi Piace(7)Non Mi Piace(1)
Print Friendly, PDF & Email