Lucia Borgesi, da noi sostenuta con forza in campagna elettorale, con un ottimo consenso alle spalle ottenuto alle urne domenica, è la candidata naturale ad entrare a fare parte della Giunta, unitamente all’altra nostra donna – Chiara Robba – in sostituzione di Falsone e Coviello.

Ma c’è un ma.
Il possibile conflitto di interessi in quanto la Borgesi è attualmente in carica nel c.d.a. del GS con la carica di vicepresidente.

Inoltre le attività lavorative della Borgesi, quella di insegnante di karatè presso la palestra comunale, nonché la sua attività artistica di insegnamento di pittura di acquerelli a supporto e sostegno dell’attività culturale della biblioteca, fanno si che gli incarichi para comunali siano forse un po’ troppi.
Ecco perchè Lucia, dalla persona integerrima che è, sta pensando seriamente di dare le dimissioni dal Gruppo Sportivo, in modo da annullare le sovrapposizioni di ruolo, e poter entrare, come da noi auspicato, a fare parte della giunta sanfermina.
Del resto, noi non l’abbiamo sostenuta in campagna elettorale solo perchè divenisse una semplice consigliera che alza la manina: quello che conta è fare parte della giunta.

E’ lì che si prendono le decisioni, è lì che abbiamo bisogno di gente che risponda alla propria coscienza e non a diktat esterni o interni ad essa.
Qualcuno deve controllare ‘king Pier”.
Non vediamo altri al di fuori della Borgesi in grado di farlo come intendiamo noi.

vittorio belluso

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email