E’ successo ieri sera a San Fermo, in località Cavallasca.
Dopo l’ennesimo – ripetiamo ennesimo – raid dei ladri, stavolta in via Roccolo e in via Cavour ove hanno bersagliato diverse abitazioni, anche grazie al tam tam creatosi in tempo reale di un social network locale e sui social installati sui telefonini, una ventina di persone (ma alcuni dicono fossero di più), sono uscite con quattro o cinque auto a pattugliare la zona, in cerca dei ladri acrobati.
Pare che i ladri siano stati avvistati, ma che siano riusciti a “farla franca”, fuggendo agli inseguitori infilandosi a piedi nel bosco adiacente a via Roccolo che sbuca in via per Montano.
Sono stati uditi anche dei colpi di pistola – si spera una innocua scacciacani – sparati da non si sa chi.

Ora, sin qui i fatti accaduti ieri sera.
Di sicuro il territorio di San Fermo appare come uno di più esposti in provincia di Como ai furti dei ladri, e questo forse per l’alta densità di villette isolate e poco illuminate facili bersaglio di intrusioni.

Altro fatto che emerge è che le tanto ostentate telecamere di sicurezza – oltre 100 implementate ultimamente su tutto il territorio – non servono a niente. (In considerazione del fatto che le auto usate dai malviventi sono sempre rubate e quindi, in quanto tali, non permettono di risalire a posteriori a nessuno).
O non vengono usate correttamente, oppure – è conclamato – non adempiono allo scopo dichiarato, cioè di rendere il territorio più sicuro.

Altra cosa poi che appare in tutta la sua evidenza è il silenzio della giunta, che appare impotente e solo spettatrice, di fronte ai fatti criminosi degli ultimi 15/ 20 giorni.
Le forze dell’Ordine, al contrario, sono giorni che pattugliano il territorio in lungo e in largo, compiendo anche posti di blocco sulla Provinciale, ma evidentemente i mezzi messi in campo si sono rilevati insufficienti, specie al calar della notte.

Stasera si riunirà la commissione sicurezza, speriamo che ne scaturisca una qualche novità positiva.
Intanto raccomandiamo a tutti i residenti di chiudere bene finestre e imposte, tenendo sempre le luci accese.

vittorio belluso

Mi Piace(18)Non Mi Piace(1)
Print Friendly, PDF & Email