Questa è l’Italia
Notizia del giorno – riportata dal quotidiano La Provincia – è che lunedì questo, ovverosia a quasi un mese dalla frana che ha interessato una delle più importanti arterie di comunicazione con Como, bloccandola del tutto, partiranno i lavori per il ripristino.
Non si sa quanto questi lavori dureranno, ma presumibilmente non sarà una questione di pochi giorni, e forse neanche di settimane, ma di mesi!
Una cosa incredibile.
Come incredibile è che ci sia voluto quasi un mese perchè i lavori partissero.
E certo, prima c’erano le intoccabili vacanze natalizie, in cui tutti, ingegneri, politici ed operai, erano impegnati a festeggiare il Natale, chi a casa propria, chi in montagna, chi in giro per il mondo.
E questo mentre gli automobilisti cristonavano in lingua cipriota, fermi in colonna o incastrati fra chi scendeva e chi saliva da quella via secondaria che un tempo era solo un sentiero, producendo CO2 a tutto spiano.
Questa assurda vicenda è lo specchio delle condizioni in cui versa oggi la nostra vituperata Italia.
Un Paese allo sbando, mal governata, in cui sindacati la fanno da padroni, mentre gli imprenditori cessano la loro attività, perchè non riescono più a sostenere il carico fiscale.
Dove i lazzaroni restano a casa a spese della collettività, liberi di continuare nel loro dolce far niente.
In cui si è persa la voglia di lavorare e – cosa ben più grave – di credere nel futuro. Di sacrificarsi per esso.
Non stupiamoci quindi, se, per riaprire la Garibaldina, occorreranno altri 2 mesi, quando uno intero è trascorso solo per pianificare i livelli di intervento.
Povera Italia!
Povera Como!

Mi Piace(4)Non Mi Piace(2)
Print Friendly, PDF & Email