Appello al GS Cavallasca: rispedite il trattore al mittente!

Che valore ha la vita?
Che valore ha la conquista del voto?
Cosa è più importante?

In una pagina de La Provincia di oggi, quella che racconta i fatti salienti locali, nella pagina dedicata a San Fermo, vi è un trafiletto in cui, in poche ed asettiche righe, giusto quelle che esaltano le peculiarità tecniche e meccaniche di un tagliaereba, vi è scritto quello che altri non è se non il fallimento completo di una classe politica locale che non conosce il significato della parola: “vergogna”.

Capita infatti che il nostro Comune abbia trovato 6.650 euro per omaggiare, nella ricorrenza del 50° anno della sua costituzione, il Gruppo Sportivo di Cavallasca di un trattorino per tagliare l’erba del campo di calcio, ma non abbia – ad oggi – ancora trovato nemmeno un centesimo per aiutare la vicinissima Terapia Intensiva dell’Ospedale Sant’Anna (o comunque l’ospedale stesso il cui parcheggio costituisce la principale fonte di entrata del nostro Municipio), in questa fase drammatica e tragica della storia d’Italia.

Se noi fossimo il Presidente del Gruppo Sportivo locale, cioè il buon Gerardo Marcello, rimanderemmo il trattore al mittente, con sopra attaccato un foglietto con scritto:
“caro sindaco , restituisci pure questo affare a chi te l’ha venduto. Fatti ridare i soldi, e donali non tanto a noi, ma all’Ospedale.
Sta tranquillo, comunque, abbiamo apprezzato il tuo gesto e voteremo tutti quanti per te alle prossime elezioni. Grazie.”

 

Mi Piace(17)Non Mi Piace(8)
Print Friendly, PDF & Email