2 giorni fa, e cioè venerdi 16 Dicembre, si è tenuta in Villa Imbonati la presentazione dell’ultimo libro dell’associazione ‘Amici di Cavallasca: FRAMMENTI DI STORIA.

La serata è stata una importante occasione di convivio e di confronto fra tutta la Cavallasca che negli ultimi anni ha amministrato il Paese, un convivio dal sapore dolceamaro, di cui il libro di cui il Frigerio è in realtà il vero autore, né è la cornice ed ad un tempo lo sfondo ideale.
Il libro è un’insieme di brevi racconti, tutti biografici, che narrano la storia di Cavallasca e attraverso TUTTI i personaggi che, negli ultimi 30 anni e forse più, l’hanno segnata, sia attraverso i ruoli ricoperti in sede di cariche amministrative, sia religiose, sia di semplici cittadini.
Fra i cui relatori, lo storico per passione ed ora giudice in pensione Beniamino Fargnoli, ha aperto la serata con un discorso il cui contenuto in buona parte non condividiamo, ma che rispettiamo.
In pratica, il colto ex giudice non ha saputo resistere alla tentazione di esternare tutta la sua contrarietà all’esito del referendum incorporativo di Cavallasca nei confronti di San Fermo dell’ottobre scorso, che fra pochi giorni, ovverosia col 1° di gennaio, diverrà operativo.
Secondo il Fargnoli-pensiero ciò costituirà la morte di Cavallasca, non solo dal punto di vista amministrativo, ma anche storico e culturale.
Nel suo discorso introduttivo, nei vari passaggi, si è colto nitidamente un grande amore per il paese in quanto tale, con le sue bellezze artistiche, monumentali e paesaggistiche, ed è per questo che rispettiamo, pur non condividendolo,  il Suo pensiero.
In realtà noi crediamo che i valori culturali non solo non verranno intaccati dall’incorporazione, ma, anzi, casomai esaltati, al netto di una gestione amministrativa totalmente fallimentare e clientelare della quale, ancora in questi giorni, abbiamo prova.
Una gestione che meritava di essere spazzata via, perchè non più adeguata ai tempi.

Ora, per concludere, riteniamo che il giudice, notoriamente sostenitore dell’amministrazione, nonché suocero di un consigliere comunale che non ha mai avuto l’ardire di denunciare gli errori che pure vedeva venire compiuti, abbia tutto il diritto di sentirsi amareggiato, ma che avrebbe anche dovuto, dopo le tante critiche indirettamente rivolte alla nostra parte politica proponitrice della poi avvenuta fusione, proporre un modello alternativo economico e gestionale del municipio a quello che ci ha condotto alla bancarotta.
Criticare e facile.
Ma non si può fare solo quello.
Bisogna anche proporre.

Il secondo relatore della serata è stato D Teresio, parroco del paese. (nella foto con Marco Frigerio che firma le dediche)
Garbato, profondo e perfettamente inerente alla realtà il suo intervento, che invitiamo il lettore a visionare nel video postato subito prima di questo articolo.

E’ stata quindi la volta del poliedrico artista scrittore e pittore Enzo Salvadori, marito della giornalista Paola Mascolo, splendida (in tutti i sensi) moderatrice della serata.
Il Salvadori, originario del’Alto Adige, ha introdotto il libro proponendo un parallelismo fra le fontane monumentali cavallaschine coi suoi corsi d’acqua sorgiva e quelle dei suoi luoghi originari, fontane intese come veri centri di aggregazione e di socialità delle comunità rurali.

Hanno poi parlato i sindaci Fausto Ronchetti e Pierluigi Mascetti, strappando entrambi sorrisi ed applausi.

Fra le autorità presenti alla serata ricordiamo:
Il campione del mondo di calcio Claudio Gentile (foto),
il commendator Alberto Botta,
l’avvocato Gianfranco Barelli (ex sindaco di Parè che ha gentilmente offerto dell’ottimo vino prodotto dalle sue vigne a Salvadonica),
il dottor Fontana,
la contessa Nara Parravicini,
l’industriale Carlo Bernaschina,
l’imprenditore Vittorio Panzeri.

Ricordiamo che il volume del libro ‘Frammenti di storia’ è possibile acquistarlo nella cartoleria Negretti, nella farmacia San Michele, all’I Bar da Piera a Cavallasca,
alla libreria di Montano Lucino ed alla libreria Dominioni di Como.

A chi prenderà il libro. Buona Lettura.

Costo € 20.
Con dedica del Frigerio € 21. (no… scherzo! .. E’ gratis! 🙂  🙂 )

gentile-1d-teresio-3frigerio-2frammenti-di-storia

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email