L’associazione ‘Amici di Cavallasca’ si è estesa a San Fermo

Si è svolta ieri sera il tradizionale convivio dell’associazione ‘Amici di Cavallasca’ che, almeno una volta l’anno, da ormai molti anni, si svolge di questi tempi.
Piatto forte della serata era il cinghiale della Spina Verde, splendidamente cucinato dai cuochi dell’Agriturismo Agrifoglio del Monte Sasso.

Ma il vero motivo della serata, come ha spiegato il presidente dell’associazione – Marco Augusto Frigerio – è stata la ‘riappacificazione’ del cavalier Alberto Botta (nella foto col sindaco di San Fermo e con il reverendo Alexey Carpineanu, rappresentante del patriarcato di Mosca a Como) e il titolare dell’Agriturismo, Walter Saglio, dopo almeno 4 lustri di freddezza glaciale.

La riappacificazione, sancita da una forte stretta di mano, è stata immortalata da diversi fotografi.
Numerose le personalità che hanno partecipato alla cena, fra cui alcuni ex sindaci e consiglieri comunali di Cavallasca e Dongo, oltre che all’ex parroco di Cavallasca (ora vice del vescovo) don Renato Pini, il sindaco Pierluigi Mascetti, la giornalista Paola Mascolo accompagnata dal marito artista scultore e scrittore Enzo Salvadori.

Oltre a questi il cavalier Spada, guardia reale e d’onore del Pantheon, l’ ex sindaco di Dongo,  l’onorevole Cantoni – consigliere diplomatico per il turismo alle ambasciate europee – la dottoressa Michela Frascoli, guardia ecologica volontaria della Spina Verde, il presidente della Spina verde Giorgio Casati e gli ex sindaci di Cavallasca Fausto Ronchetti e Giuseppe Fattorini, accompagnati dai loro ex consiglieri, Sergio Tuia e Ezio Corradini.

Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email

3 commenti su “L’associazione ‘Amici di Cavallasca’ si è estesa a San Fermo”

  1. Finiamola con queste polemiche e mi riferisco non a una sola persona o dobbiamo interpellare l'ONU per derimere la questione.
    Bastava dire: guarda che ti sbagli e tutta la questione finiva lì, o è la solita goccia che ha fatto traboccare il vaso.
    Io ho solo detto che la cosa era di un certo colore mentre era di un altro. (si vede che sono daltonico)
    Chiarito il colore, basta finiamola lì.
    Ma certe persone non hanno niente di più serio a cui pensare.
    Guardate che il Natale si avvicina: pensiamo a mangiare il panettone.
    Buon Natale anche alle persone che non hanno ancora capito chi sono i veri amici.

    Mi Piace(1)Non Mi Piace(0)
  2. Avrò tutti i difetti di questo mondo, ma se ho sbagliato mi prendo tutte le mie responsabilità e chiedo scusa.
    Non c'era bisogno da parte di alcune persone, di creare tutto questo casino e tanto meno tutte queste polemiche.
    Ma forse qualcuno è un po' nervoso per fatti non a me imputabili,
    (vedo che qua è nervoso anche il gatto).
    Chiedo nuovamente scusa anche per il mio sfogo e senza rancore porgo a tutti i miei più cordiali saluti.

    Mi Piace(5)Non Mi Piace(0)
  3. Ringrazio le autorità e tutti i presenti per aver aderito a questo convivio.
    Ringrazio in modo particolare i Signori Saglio e tutti coloro che hanno contribuito in modo determinante alla riuscita di questa allegra serata.
    Marco Frigerio

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*