I giacobini al potere fan solo danno

Ecotassa imposta per finanziare il reddito di cittadinanza

L’ultima incredibile idiozia del Governo è di oggi: l’ecotassa che colpirà i suv e le auto di lusso.
E’ stato alzato il limite minimo da 110 a 160 g/km per risparmiare la Panda, ma tutte le altre auto vi rientrano.
A Mirafiori, a Grugliasco e a Cassino si respira un’aria cupa.
Anche la Stelvio, una banale Stelvio 2000 cc di cilindrata, oltre al superbollo oltre i 250 cv, dovrà pagare anche questo balzello che il governo ha inventato nel tentativo – che risulterà vano – di incamerare di più.

Chi scrive è uno di quegli illusi che si ostinano a credere nel made in Italy.
Che non vuole cedere alla concorrenza straniera.
Che aspetta un modello italiano, costruito in Italia da operai e ingegneri italiani, che lo convinca e lo faccia innamorare, visto che fin da quando era bambino – complice il padre alfista sfegatato – ha cominciato a coltivare la passione per i motori.
Quindi la scelta, se non vuoi comperare Bmw, o Mercedes o Audi, si restringe.

Ponendo i paletti del limite del superbollo, tassa iniqua voluta anni fa da un governo disgraziato che ha avuto l’effetto di deprimere il mercato senza “buttare” nelle casse dell’erario un centesimo in più, quindi sotto i 250cv di potenza e massimo 2000 cc di cilindrata, ad oggi vi è solo la Stelvio.
Ma la Stelvio, con la “genialata governativa” di oggi, pagherà 1.600 euro di sovrattassa ecologica, in aggiunta al superbollo,
Anche il D SUV Maserati su base Stelvio, in programma per il 2020 per rilanciare il marchio del tridente che sta soffrendo, rientra in questa normativa.
E non si pensi che chi può permettersi un’auto prestazionale sia anche disposto a farsi spennare da un fisco giacobino.
Le cose non stanno affatto così.
C’è chi non accetta di farsi derubare, dopo aver già pagato fino all’ultimo euro di tasse e balzelli vari quanto lo Stato gli ha già chiesto a luglio e a novembre.
É una questione di principio.
Quello stesso principio che ti impone di acquistare un’auto italiana per dare lavoro ai tuoi connazionali, quando la tedesca Porsche, con la Macan, già produce l’auto che stai cercando da almeno 5 anni.
La verità è che questo governo si dimostra peggio del precedente.
La matrice é l’invidia sociale frammista a tanta incompetenza in materia di economia.
Una cosa è certa: chi vi scrive non finanzierà con questo ennesimo balzello il loro redditto di cittadinanza, un balzello che ha tutti i crismi di una manovra populista e “forconiana” che mira a soddisfare la necessità di rivalsa di alcuni dei loro elettori che vedono in quelli col suv il nemico da colpire.

Poveri operai di Cassino, di Grugliasco, di Mirafiori, destinati alla cassa integrazione a vita!

Vittorio Belluso

la foto che segue è il render mostrato agli azionisti dal compianto Marchionne, in occasione a giugno della presentazione del piano industriale FCA. Rappresenta il bozzetto della nuova Maserati D suv

Mi Piace(4)Non Mi Piace(4)
Print Friendly, PDF & Email
  1. Ma santa pace.... invece di rigraziare con tanto di "inchino ".. persone che in questo periodo spendono 40 50.000 euro x una macchina..I pentastellati maledetti cosa fanno? Bastonano un settore già in crisi mistica? Ma che cazzo. Comunisti maledetti..una iattura peggio della peste. E parlo da statale io... dovrei essere pro una manovra simile. Ma l economia la muove il benestante. Quando lo capiranno?

    Mi Piace(3)Non Mi Piace(4)
  2. In Svizzera non hanno fabbriche di auto qui diamo i nostri soldi ai giapponesi, indiani e cinesi, tralasciando un dato banale ma sostanziale legato alla produzione e energetica che non è opera dello diritto santo

    Mi Piace(3)Non Mi Piace(2)
  3. Se si tassa il lusso , il lusso si sposta all' estero e qui rimane la miseria 🙁 🙁 attenzione la invidia sociale è un boomerang terribile ....

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(5)
    1. il dramma è che mezza Italia gode di questi provvedimenti senza comprendere che poi sarà proprio "quella Italia" a pagarne il prezzo più alto con la disoccupazione. ...e tanto più verranno elargiti sussidi e tanto più dovranno inventarsi nuove tasse e tanto più si conteranno infine nuovi disoccupati.

      Mi Piace(3)Non Mi Piace(5)
  4. L'eco tassa colpisce le auto altamente inquinanti e non ha nulla a che fare con la cilindrata.
    In c/partita esiste un bonus per rottamazione fino a 6.000€ + altri incentivi fino a 6.000€ per acquisto di auto ecologiche.
    FCA non è compromessa per l'eco tassa ma per l'immobilità innovativa degli ultimi 10 anni da quando Marchionne aveva stabilito che non avrebbe investito per le auto ecologiche. Ora ne pagherà le coseguenze.
    La fattura elettronica è figlia di una direttiva europea del 2014 ed è obbligatoria in Italia dal 2016 per la PA. Nel 2017 la legge 205/17 l'ha estesa a tutte le P.IVA dei privati con decorrenza dal 2019.
    I dati sensibili vanno all'agenzia delle entrate. Fino al 2018 gli stessi dati venivano già trasmessi dalle aziende ogni trimestre. Ora li hanno in tempo reale.
    10€ per fattura è pura fantasia perchè tutte le Camere di Commercio offrono il servizio gratuitamente.
    Che poi la FE sia inutile per i privati sono d'accordo.
    L'interrogazione parlamentare è uno strumento utile per relazionare al Parlamento. Non vedo il problema.
    "Povera Italia" sono d'accordo.. dopo 25 anni di sciacallaggio e grazie alla capacità dei "capaci" ora abbiamo 5 milioni di poveri, siamo il fanalino di coda dell'Europa, non abbiamo crescita e dobbiamo fare i conti con la voragine del debito ereditato dai "capaci" che oggi dispensano critiche e che vorrebbero tornare a governare!!

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(3)
  5. E sulla strada che riporta l’intoccabile 2,4% al 2,04 cosa spunta? La nuova tassa sulle auto di “lusso” di Montiana memoria. Così questi cretini non faranno incassare nemmeno il 22% di IVA, relativo ad ogni acquisto, allo stato.

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(6)
    1. Le auto interessate sono in gran parte italiane in uscita nei prossimi mesi; ciò significa che queste NON si venderanno e resteranno nei concessionari, facendo perdere allo Stato anche il 22% di iva. (Oltre che qualche decina di migliaia di posti di lavoro, fra Cassino, Grugliasco, Mirafiori e indotto).

      Mi Piace(4)Non Mi Piace(6)

I commenti sono chiusi

Potrebbe piacerti anche