Si è svolta recentemente a Grandola – sopra Menaggio – presso il ristorante “La vecchia chioderia”, la cerimonia di investitura del titolo nobiliare di Conte al nostro concittadino.
E’ stato un rappresentante di casa Savoia – don Giovanni Locatelli – ad aver consegnato personalmente la pergamena araldica di conferimento del titolo.

A nominare Marco Frigerio, Conte, ci ha pensato il principe Vittorio Emanuele in persona, già figlio di Umberto, già figlio di re “sciaboletta” Vittorio Emanuele III, quello che per paura dei tedeschi fuggì da Roma a Pescara e da lì alla volta di Brindisi, lasciando il suo esercito senza comandi.
Alla cerimonia hanno partecipato, fra gli altri, il commendator Alberto Botta ed il fotografo comasco Enzo Pifferi.

Quindi, da ora, il cavalier Marco Augusto Frigerio ha aggiunto anche il titolo di Conte al suo albo araldico.
Un nome che , per pronunciarlo, servono almeno una quarantina di secondi: Cavalier, Conte, Geometra, Marco Augusto Butti Frigerio.

Mi Piace(13)Non Mi Piace(3)
Print Friendly, PDF & Email