Le piogge evidenziano gli errori nel rifacimento del marciapiedi in via Dunant

Le piogge e la grandine di stanotte, oltre ad aver rovinato le auto parcheggiate lungo la via ammaccandone cofani e tetti, ha messo in evidenza l’errore progettuale che l’ufficio tecnico di San Fermo deve aver compiuto nella progettazione del marciapiedi elettorale rifatto questa primavera, esattamente la settimana prima che si tenessero le elezioni comunali.
L’abolizione del tombino che scaricava direttamente nel Seveso sottostante, ( chissà poi perchè ), ha causato l’inondazione della strada d’accesso alla villa Imbonati.

Mi Piace(6)Non Mi Piace(6)
Print Friendly, PDF & Email
  1. Cari amici ho letto con attenzione le vostre osservazioni, il fatto è che nonci sono più stradini o cantonieri come li chiamavano quelli provinciali Tutto è lasciato alle macchine che non possono fare quelo che fa l'uomo.
    A parte le griglie che non vengono mai pulite ma anche se venissero pulite con gli stratempi l'acqua li salta via.
    La Spina Verde con quei tre gatti che ci sono come fa a guardare un territorio così vasto.
    Purtroppo come già detto non ci sono più i contadini che tenevano puliti i boschi e quando piove tutte la foglie le ramaglie ma anche i tronchi abbandonati vengono a valle. vedi il ago dopo i temporal icome è ridotto (sembra una legnaia). Chiudo se no ci sarebbe da scrivere un romanzo
    A questo sono sempre più convinto di quello che più volte ha detto che servono due stradini in più e un impiegato in meno. e se le persone aspettano dieci minuti in più per una pratica non la fine del mondo mentre un paese pulito e in ordine è un bel biglietto da visita.

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(0)
  2. Baragia hai ragione però la via Dunant avrebbe avuto una pendenza moderata , e realizzando delle griglia alla fine e scaricando l'acqua anche da via imbonati si sarebbe evitato il ristagno a metà via quando le griglie si intasano

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(0)
    1. il grosso problema è che con questa mal manutenzione le griglie si intasano in qualunque posto tu le metta

      Mi Piace(2)Non Mi Piace(0)
  3. sul quotidiano La Provincia è scritto che i lavori in via Cavour non sono serviti a scongiurare le inondazioni.
    Se fai le case in un catino e in più fai garage e taverna interrate è logico che fai di tutto per tirarti l'acqua in casa .Garage e taverna andavano fatte con accessi rialzati dalla quota del terreno e con opere per far scorrere via l'acqua, cosi essa non poteva entrare nelle case.
    In più per completare l'opera sono stati intubati i ruscelli che non possono più ricevere le acque di scolo con tubi di dimensioni insufficenti e con l'incuria dei boschi non più tenute dai contadini succedono queste cose.

    Mi Piace(13)Non Mi Piace(0)
    1. l'incuria dei boschi appunto, non dovrebbe pensarci la spina verde ?
      ciò non farebbe parte degli obblighi come da statuto della spina verde stessa ?
      invece si preferisce spendere soldi, tanti soldi, in opere assurde ed inutili.
      inoltre intubare un ruscello che in eventi eccezionali diventa un torrente con tubi di dimensioni insufficienti è la solita cosa da incompetenti, chi ha deciso quella soluzione ?
      immagino qualcuno dell'ufficio tecnico o sbaglio ?

      Mi Piace(6)Non Mi Piace(1)
      1. a fianco di casa mia passa uno dei tre rami che poi, unendosi, diventano il Seveso.
        Credo di conoscere bene il problema.
        E' incredibile come, quando piove forte, il volume dell'acqua (così come la sua forza), cambi rapidamente fino a diventare dirompente.
        La forza dell'acqua è un qualcosa di incredibile.
        La manutenzione consiste nel tenere sempre puliti gli alvei, ricostituire il fondo e gli argini.
        Quest'ultimo è un lavoro fondamentale.
        Intubare è una cosa fondamentalmente sbagliata, a meno che non si preveda un tubo di diametro almeno 100 volte superiore al normale flusso.

        Mi Piace(5)Non Mi Piace(1)
  4. Bastava fare una griglietta di scolo nel punto più basso.
    sotto passa il seveso ed il gioco era fatto, era ed è così difficile ?
    se solite cose fatte senza testa

    Mi Piace(2)Non Mi Piace(4)
    1. in realta ci sono, 2 per parte.
      dalla foto non sembra perchè, tutte e 4, si erano otturate.

      Mi Piace(3)Non Mi Piace(1)
      1. allora manca la manutenzione ordinaria, storia vecchia.
        strade invase dalla vegetazione e non si fa nulla.
        bordi strada invasi dalle erbacce e non si fa nulla.
        solo la zona centrale di san fermo è curata il resto è lasciata all'abbandono, cimitero compreso.

        Mi Piace(5)Non Mi Piace(5)
  5. A suo tempo quando è stata realizzata la via Dunant e il ponticello sopra il Seveso sono stati fatti errori di progettazione come la gobba a metà via invece di dare una unica pendenza da via Per Montano all'ngresso di Via Imbonati.
    Se ci si posiziona in via Per Montano e si guarda verso l'ingresso di Villa Imbonati si vede mezzo portone mentre con una unica pendenza il portone si sarebbe visto per imtero con una visione più appropriata e si sarebbe evitato anche il ristagno di acqua.

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(0)
    1. marco però se avessimo avuto un unica pendenza tutta l'acqua finiva in villa , cosi invece con una tombinatura che scarica nel seveso questo si evita

      Mi Piace(2)Non Mi Piace(0)
  6. a san fermo/cavallsca sull'edilizia pubblica c'è un problema di competenza.
    purtroppo !

    Mi Piace(6)Non Mi Piace(9)
  7. situazione: lato destro di via dunant, 2 tombini esistenti ma tappati.
    Lato sinistro, altri 2 tombini completamente otturati. Quindi nessun errore di progettazione.

    Mi Piace(8)Non Mi Piace(4)
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe piacerti anche