Io non voto

Elezioni comunali di San Fermo del 12 giugno 2022.
L’astensionismo sarà la risposta di chi vede il degrado politico che ci attornia

Entro nell’argomento elezioni comunali, dopo i pochi e scarni articoli che ho già fatto, e lo faccio per rendere pubblico cosa ho deciso di fare e perchè.

Fermo restando che ognuno è libero di fare ciò che ritiene più giusto, quindi di andare a votare o la solita lista Mascetti oppure quella fantoccio, non credo che astenersi dal voto – almeno in questo particolarissimo frangente – sia venir meno al proprio dovere di elettore.

Si, perchè il proprio dovere non consiste nell’avvallare un modo di condurre la politica locale irrispettoso dell’intelligenza degli elettori.

Costituire una lista fantoccio per aggirare il problema del non raggiungimento del quorum del 50% +1 degli aventi diritto, significa certificare il proprio attaccamento al potere, non tenendo conto della stanchezza dei residenti di fronte ad un modo di operare che non si condivide, e che quindi avrebbe dovuto imporre un radicale cambiamento nel modo di amministrare, dando il via ad un rinnovamento.

E guardate che non mi riferisco solo alla enorme cazzata che l’amministrazione sta per fare a Cavallasca, laddove un uomo, ed un uomo solo, testardamente e arrogantemente, non ha voluto ascoltare il parere di centinaia di residenti, che, ragione e carte alla mano, scongiuravano di non stravolgere la viabilità in senso tanto folle come si sta per fare nella piazza di Cavallasca.
L’invenzione della lista fantoccio, ( o specchietto per le allodole che definir si voglia ), piena zeppa di persone che alzeranno la mano sempre e solo per dir di si, è qualcosa che dà la nausea.

Come hanno potuto delle persone entrare a farne parte? Piegarsi a questo gioco senza comprendere?
Possibile che la dignità sia qualcosa di tanto ascetico?
Forse alcune delle persone che hanno scelto di piegarsi a questa operazione non si sono rese conto di diventare esse stesse uno strumento in mano ad altri, ma altre, …. altre, lo sapevano benissimo.
Chi le ha nominate?
Mah!
Ecco perchè non andrò a votare.
Ho troppo rispetto del mio voto per avvallare una operazione così pedestre.
E, sono sicuro, come me saranno in tanti a seguire questo ragionamento.
I prossimi 5 anni saranno anni di nulla, di indebitamento attraverso altri sprechi comunali compiuti con l’avvallo di una pletora di yesmen e yeswoman incapaci di un pensiero proprio, incapaci di trovare il coraggio di opporsi, di uscire dal gregge.
Saranno altri 5 anni di omaggi a chi cementa e fortifica il potere.
Saranno 5 anni in cui chi ragiona con la propria testa ed è intellettualmente onesto, se ne starà alla larga dalla politica, a cominciare da questo 12 giugno.

vittorio belluso

Mi Piace(19)Non Mi Piace(8)
Print Friendly, PDF & Email
  1. Mi immagino già il brindisi ,sorridenti per la VITTORIA,e l'articolo trionfale scritto dall' AMICO sul quotidiano di Como ,vomito ...

    Mi Piace(4)Non Mi Piace(4)
  2. La battuta viene tanto facile quanto irresistibile: "MASCETTI: SEI UN FALSONE!"

    Mi Piace(9)Non Mi Piace(6)
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Potrebbe piacerti anche