Considerazioni sulle prossime elezioni

Da uno spunto tratto da un commento arrivato al blog nei giorni scorsi

In questi tempi tanto si è parlato della rappresentanza cavallaschina nella amministrazione di Mascetti per via della fusione per incorporazione di Cavallasca nel comune di San Fermo.

Chi pro, chi contro, chi diceva che bisognava fare in un modo, chi nell’altro.
Ora per una leggina (ce ne sono tante in Italia) scovata chissà dove, fra qualche mese si tornerà a votare per eleggere la nuova amministrazione del nuovo (per Cavallasca) comune di San Fermo.

Da questo vorrei trarre alcune considerazioni:

  1. Le liste saranno composte da 12 elementi ciascuna e al massimo nella lista di Mascetti verranno incluse quattro persone di Cavallasca, che sono già tante; non so come farà Mascetti a dire a qualcuno dei suoi: “tu sta fuori, che io devo mettere qualcuno di Cavallasca”. Questo è seccante, dopo soli pochi mesi che sono stati inclusi.
  2. La lista Mascetti, nelle elezioni dello scorso anno, ha ottenuto il 60% dei voti Sanfermini e coloro che l’hanno votato, senz’altro lo rivoteranno.
  3. Ammesso e non concesso di prendere il 60% dei voti anche a Cavallasca,(che rappresenta il 40% dell’intero corpo votante) i cavallaschini preferiranno i loro candidati, ma ciò non sarà comunque sufficiente per eleggere persone cavallaschine all’interno della lista mista che vincerà, e di conseguenza i cittadini di Cavallasca rimarranno senza rappresentanti.
  4. A questo punto io proporrei una lista formalmente di contrapposizione a quella di Mascetti, ma in pratica in appoggio ad essa, formata da soli cittadini di Cavallasca fra i quali, sicuramente, qualcuno verrà eletto.
    Di conseguenza Cavallasca avrebbe la sua giusta rappresentanza.
  5. Questa situazione, per me sempre, mette in evidenza che qualsiasi fusione si fosse fatta, Mascetti non avrebbe avuto bisogno dei cittadini di Cavallasca per essere eletto, in quanto gli sarebbero bastati i soli voti di San Fermo.Marco Frigerio
Mi Piace(0)Non Mi Piace(0)
Print Friendly, PDF & Email
Potrebbe piacerti anche