Cavallasca: la mancanza di parcheggi (tolti) comincia a farsi sentire

Crescono i malumori a Cavallasca ( così come a San Fermo), per chi abita nei dintorni della scuola elementare e della scuola materna.
A causa dell’edificazione della palestrina annessa all’asilo, sono stai tolti dei posti auto essenziali per permettere ai residenti che non posseggono un box, di parcheggiare vicino a casa.
Idem per quanto concerne il parcheggio di fronte al cimitero, ove fra poco sarà in essere la svolta a senso unico per le auto che vorranno recarsi verso “villaggio del sole”.
Anche a San Fermo, davanti alla pizzeria “Il Sogno”, sono stati eleminati dei posti auto per fare spazio ad aiuole fiorite che non servono a nessuno.
Anche qui i commenti sprezzanti si sprecano.
Ancora l’altro giorno, una donna residente nei pressi della scuola elementare di Cavallasca, riferiva che, la sua auto, quando arriva dalla sua attività fuori Comune, talvolta  dopo la mezzanotte, è costretta a lasciarla nei pressi di Villa Imbonati o del campo sportivo, per poi farsi, quasi sempre coi sacchi della spesa in mano, almeno 1 km a piedi per andare a casa, visto che i posti auto vicino alla sua residenza sono cronicamente tutti occupati.

In questo caso, – così ha riferito la donna, ( e come questa testimonianza potremo riferirne decine di altre più o meno tutte uguali) – ad ogni passo coincide una nuova maledizione verso l’attuale amministrazione.
Forse, l’emorragia di voti subita, si spiega anche così.

vittorio belluso

Mi Piace(11)Non Mi Piace(7)
Print Friendly, PDF & Email
1 commenti
  1. fra parentesi, in zona scuole, sono mesi che abbiamo i lampioni a intermittenza : 1 minuto accesi, 1 minuto spenti
    cosi tutta la notte

    Mi Piace(3)Non Mi Piace(1)

I commenti sono chiusi

Potrebbe piacerti anche